• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,750,004 visitatori

L’illuminazione pubblica a led. Perchè no?!?

lampione a ledCome già dice il mio nickname, whynot, mi chiedo perché non si possa rendere vivibile la nostra cittadina iniziando a mettere in campo nuove iniziative che sono già ben collaudate. Non c’è bisogno di sfurniciarci insomma. Di cosa sto parlando? Della tecnologia a led, inventata nel lontano 1962 ed attualmente utilizzata per realizzare i display degli elettrodomestici, i fanali delle auto e nei tempi recentissimi anche per la costruzione dei televisori. Questa tecnologia è stata adoperata in un piccolo comune della provincia di Salerno di 1400 abitanti, precisamente a Torraca, per l’illuminazione pubblica. Nel 2007 hanno sostituto i 700 punti luce con lampadina ad incandescenza (lampadina classica) con i led che fanno risparmiare circa il 70% dei consumi energetici, riducono del 70% i costi di manutenzione, eliminano l’inquinamento luminoso e funzionando a 24 Volt (e non ha 220 volt!!!) risolvono anche il problema della sicurezza degli impianti di pubblica illuminazione. Non contenti del risparmio che ne ha conseguito quest’operazione per le casse del comune, hanno costruito 4 impianti fotovoltaici, che sono sufficienti ad illuminare vari impianti sportivi (pista go-kart, piscina comunale) e inoltre a VENDERE l’energia elettrica residua alla rete elettrica oltre che a recuperare i benefici economici dalla vendita di certificati verdi nazionali e usufruire degli incentivi del conto energia. Che dire di più? Bellissimo!! Torraca è la prima led city al mondo, divenuta famosa con le sue numerose iniziative sul risparmio energetico. Nella scorsa puntata della trasmissione televisiva di Piero Angela Superquark gli è stato dedicato un servizio, a mio parere molto significativo sulla necessità di adottare il “modello Torraca” anche nei comuni più grandi anche iniziando a sperimentarlo soltanto in un quartiere. Guardate il servizio di Superquark, Torraca – Led City e comunque ne trovate tanti altri su youtube. Riflettiamo su quanto riescono a risparmiare, su quanti posti di lavoro sono riusciti a creare (una fabbrica di moduli fotovoltaici) e soprattutto diventando un laboratorio di studio per giovani ricercatori. Magnifico!!!

Annunci

20 Risposte

  1. La panasonic ha creato una lampadina a led che funziona per circa 19 anni e farà risparmiare alle famiglia circa 220 euro l’anno sulla bolletta elettrica. Il costà varia da 30 a 37 euro.
    il nuovo sistema Archilede di Enel Sole, realizzato presso gli stabilimenti di iGuzzini – produttore leader nel settore dell’illuminazione – sulla base delle specifiche tecniche predisposte da Enel Sole. Consentirà di risparmiare oltre il 40% dell’energia destinata all’illuminazione pubblica rispetto alle migliori tecnologie tradizionali – le lampade a vapori di Sodio ad Alta Pressione (Sap) e ad Alogenuri Metallici – e fino al 60% rispetto a tecnologie tradizionali a minore efficienza – le lampade a Vapori di Mercurio (Vm) – con un consistente contenimento dei costi energetici e un basso impatto ambientale, grazie alle minori emissione di Co2, gas ritenuto il principale responsabile dell’effetto serra.
    Archilede sarà installato a breve come progetto pilota in tre città italiane – Lodi, Alessandria e Piacenza – per un totale iniziale di circa 400 punti luce. Sarà poi esteso a livello nazionale.

    Qualche numero. Con i primi 400 punti luce, le tre città risparmieranno per l’illuminazione pubblica sin da subito circa 90.000 chilowattora all’anno pari a circa il 55% dei relativi consumi di EE in presenza di un importante aumento della luminosità, con minori costi in bolletta e circa 45,5 tonnellate di CO2 evitate ogni anno. In proporzione, se tutti i comuni italiani adottassero il nuovo sistema di illuminazione e nell’ipotesi di utilizzare in pieno le caratteristiche di luminosità e regolabilità dei Led si potrebbero risparmiare fino a 2,5-3 Terawattora annui e 1,2 – 1,5 milioni di tonnellate di CO2 all’anno.

  2. whynot sei un grande e spero se ne possa parlare seriamente in un consiglio comunale..
    perche’ non proponi questo argomento all’amministrazione??
    saluti

  3. Grazie Ciro…Molti componenti dell’amministrazione e molti consiglieri comunali leggono il nostro blog e se ritengono interessante l’argomento che ho sollevato lo possono portare in giunta/in consiglio loro stessi.

  4. Ottimo è bene che ci siano proposte del genere, questo fa bene allo sviluppo di un paese e soprattutto porta benefici economici

  5. si deve solo proporre…!!

  6. Sarebbe veramente una bella cosa

  7. Ottima e brillante idea, anche la Beghelli mi pare che ha già realizzato qualcosa di simili per alcuni piccoli paesi.
    Tuttavia un’idea così rivoluzionaria ha bisogno di grande progettualità, risorse e soprattutto volontà politica.

  8. Giuseppe hai perfettamente ragione.
    L’unico modo per fare a Misilmeri questo tipo di impianto è se un ingegnere amico dell’onorevole va al comune con un progetto.
    Altre vie non ce ne sono… Misilmeri rassegnati al piattume piu totale…semu ne manu ri nuddo!

  9. Assolutamente d’accordo con turiddazzo “o sei con me, o contro di me” citazioni di un illustre politico misilmerese
    Ma che futuro avremo, e che futuro avranno i vostri figli con questi politici?
    Cmq l’articolo è ottimo, avanti così.

  10. A breve dovrebbe essere approvata la gara di appalto per l’illuminazione di Piano Stoppa.
    Utilizzare i led a tale scopo sarebbe una gran cosa.

  11. Anche il Comune di Misilmeri utilizzerà a breve la tecnologia a led. Gli apparecchi a led saranno installati per l’illuminazione del prospetto del Palazzo Comunale. Proprio stasera è stata effettuata una prova di illuminazione su una finestra.

  12. Ottima idea!!! 😀

  13. E’ una gran bella cosa, ma ragazzi ci dimentichiamo un punto fondamentale da non trascurare: “il vandalismo”. se il progetto andrebbe in porto: “quante ore durerebbero questi lampioni? penso molto ma molto poco, come durarono poco i faretti all’antico lavatoio.

  14. scusate ragazzi, tra tanta euforia e futurismo non dimenticate che misilmeri non rientra nel progetto mille tetti fotovoltaici, al quale hanno aderito bagheria, villabate e molti altri comuni della provincia!

  15. da lunedì stanno tagliando il manto stradale nella zona dove abito , oggi è toccata la strada dove abito io, ho chiesto cosa dovevano fare mi hanno risposto impianti nuovi di illuminazione, ma dico io non li potevano fare in estate?, che motivo cè di tagliare il mato stradale per passare dei fili, perchè non li potevano attaccare dove erano attaccati i vecchi , adesso appena avrenno inizio gli scavi comincieranno a rompere altri tubi d’acqua e speriamo ca unni fannu satare nallario , cu tutti sti tubi di metano cavemu sutta i peri……….comunque se l’estate si è presentata acquoooosa, in quanto misilmeri ha fatto acqua da tutte le parti, chissà l’inverno come si presenterà?

  16. E’ un’ottima idea questa dell’illuminazione pubblica a led!! ho letto qualcosa in giro per internet, e dicono che questo tipo di illuminazione risparmia energia rispetto a quelle vecchie dal 30 al 65%, senza dimenticare che dicono che queste lampade durano anche fino a 20 volte in più rispetto a quelle ad incandescenza!!
    E poi esteticamente saranno anche molto belle!!

  17. Ciao,
    per chi ne volesse sapere di più, può visitare il nostro sito http://www.impianti-solari.org
    Grazie

  18. Ciao a tutti, sono titolare di un’azienda di elettronica che da tempo si è specializzata in tecnologia a led. Negli ultimi anni le tecnologie a led si sono sviluppate molto, garantendo oltre la maggiore durata anche una resa luminosa che non ha nulla da invidiare alla tradizionale lampadina. Mi occupo anche di lampioni a led, ma credetemi, lavorare con il settore pubblico è estremamente difficile. Proprio in questi giorni, nel Comune in cui vivo io, Enel.Sole sta facendo installare a ditte appaltatrici lampioni a led di iGuzzini…mesi fa proposi i miei prodotti all’assessore ai lavori pubblici, ma senza riscontro positivo in merito. Questo perchè durante la primavera del 2009 il Comune ha firmato un contratto di fornitura in cambio della sostituzione, ripristino dei lampioni ai vapori di sodio esistenti, con lampioni a led, che peraltro non sfruttano nemmeno l’applicazione utilissima del fotovoltaico. Ora, come si può fare in modo che i LED prendano il posto della lampada ai vapori di sodio, se colossi come Enel.Sole ci rovinano il mercato? I Comuni che per il momento non hanno nulla a che fare con Enel.Sole hanno bisogno di iniziare a “fare amicizia” con i lampioni a led, ma come fare per entrare negli appalti pubblici? Continuerò a lavorare intanto, per privati e negozi, anche se l’illuminazione pubblica è il miglior prodotto a mia disposizione e quello che realmente può cambiare le sorti del consumo energetico nel mondo.

  19. Buongiorno,
    nell’ambito del contenimento della spesa energetica,
    desidero porre alla Vs attenzione la MULTI-TECNO di Trieste.

    La ricerca e lo sviluppo di soluzioni altamente innovative nel settore
    dell’illuminamento attraverso l’impiego della tecnologia “LED”, ci
    permette di fornire prodotti (esclusivamente made in Italy) altamente
    professionali a sensibile risparmio energetico (60%-93%), in particolare
    per:

    L’illuminazione pubblica; Semaforica; Votiva (cimiteriale); Tubi T8 e T5 a
    LED che sostituiscono direttamente il Tubo al Neon; Lampadine a LED
    equivalenti alle incandescenza da 40 , 60 , 75 , 100 , 125 , 150 , 200
    Watt attacco E27 e da 40 e 60 watt attacco E14 , spot led , lampadine e
    spot led dimmerabili ,ecc della durata di 100.000 ore

    Per quanto sopra, segnalo anche il nostro sito e mail:

    http://www.multi-tecno.com;

    info@multi-tecno.com

    Grato per l’attenzione, rimango a disposizione per eventuali ulteriori
    informazioni in merito, nel contempo, invio cordiali saluti.

  20. in anteprima vi dico che a dicembre / gennaio saranno pronte le lampadine che andranno a sostituire quelle a ioduri metallici…premetto che tuitti i prodotti sono made in italy….no tassativo a cineserie o similari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: