• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,739,936 visitatori

Nubifragio: a Messina è strage, “situazione critica”

Italy MudslidesLa sicilia orientale devastata da un potente nubifragio. Nel momento in cui vi scriviamo sono 9 i morti accertati, una trentina i feriti e venti i dispersi, si scava anche con le mani nel tentativo disperato di estrarre i corpi dal fango.

La zona più colpita da frane e smottamenti è tra i comuni di Scaletta Marina, Giampilieri, Briga e Scaletta Zanchea: un’area di circa 3,5 chilometri.

Bertolaso, responsabile della protezione civile ha definito la situazione critica e molto seria, intanto la Messina – Catania è interrotta, dunque i soccorsi possono giungere solo da Palermo o dalla Calabria.

Il Nubifragio ha colpito anche Palermo, causando il parziale allagamento del pronto soccorso dell’ospedale Buccheri La Ferla e di alcuni reparti dell’ospedale Civico. Nella borgata di Belmonte Chiavelli ci sono state delle frane e gli abitanti che erano tornati nelle proprie case dopo le piogge dei giorni scorsi sono di nuovo sfollati. Allagamenti e disagi anche a Trapani, Valderice e Mazara del Vallo.

La redazione di Misilmeri Blog esprime il proprio cordoglio alle famiglie della vittime

Annunci

11 Risposte

  1. Sono appena venuto a conoscenza che due miei cari amici di Messina ci hanno lasciato perchè travolti dal fango provocato dal nubrifragio di ieri. Avevano rispettivamente 21 e 30.

  2. Sono molto dispiaciuto dell’ accaduto. Condoglianze a tutte le famiglie delle vittime.Un grande abbraccio. Non molliamo si lotta fino all’ ultimo.

  3. Che Dio li abbia in gloria

  4. Era una strage annunciata.2 anni fa solo per miracolo non ci furono vittime.Da quel tremendo avviso,che è stato un drammatico campanello d’allarme,nessun provvedimento è stato preso.I nostri politici,le classi dirigenti di quelle zone hanno la piena responsabilità dell’accaduto.Nella loro incoscienza,incapacità ed imbecillità,non hanno mosso un dito per evitare questa tragedia.Voglio proprio vedere quanti di loro avranno la dignità di dimettersi.Le donne e gli uomini del messinese piangono i loro cari perduti in un’immane tragedia che si poteva evitare.Mi unisco al profondo dolore di quelle famiglie.Esprimo sconcerto e condanna senza appello verso quegli amministratori incapaci ed auspico che finita l’emergenza di questi giorni,trovino un sussulto di umana dignità per dimettersi.

  5. CONCORDO PIENAMENTE CON PUNTO E VIRGOLA!!

  6. Non ci sono parole, qualsiasi parola è poca

  7. E’ già cominciato lo sciacallaggio morale cui siamo chiamati ad assistere in tv.Uno spudorato scaricabarile fra i Responsabili di cui nessuno è responsabile.Paghiamo una pletora di mangiapane atradimento,inetti,parassiti incapaci di lavorare per semplice mancanza di volontà.Siamo stati nel corso dei secoli vessati e dominati dagli arabi,dagli spagnoli,scvevi,aragonesi, negli ultimi tempi dalla mafia in combutta con la politica e ipoliticanti,ne sono piene le cronache.Ora abbiamo i nuovi borbonici,funzionari e dirigenti senza scrupoli,pagati a suon di quattrini,che invece di lavorare passano le ore in ufficio consultando depilantes aggiornati per le prossime vacanze,o comparando la propria amante a quella del collega.Tronfi e pieni di boria di guardano dall’alto in basso quando hai bisogno del loro servizio che dovrebbe semplicemente essere un dovere.Spesso si fanno scudo delle leggi e della burocrazia per non fare niente,per loro ci vorrebbe un Brunetta in ogni ufficio.Si lo so fra gli impiegati c’è pure gente seria,ma che vi posso dire, saranno in pochi.Avete mai provato a parlare con un vice-sotto-aiuto-segretario di qualche sotto-vice-aiuto-portaborse?Altro che borbonici………..ho il conforto di queste mie tesi del parere del Capo dello Stato,il Quale propio pochi minuti fa al telegiornale invitava la classe dirigente del sud a non essere autoindulgente per l’enorme divario che ancora esiste tra nord e sud,ma facciano autocritica e si assumano le loro responsabilità che sono tremende.E’ insopportabile lo strazio che deriva da questa nuova tragedia che ha colpito la Sicila per cui non ci saranno,quasi sicuramente, responsabili che pagheranno.Ma si reicordino questi buffoni,che siamo anche il glorioso Popolo dei Vespri………….

  8. alle volte vivere in questa terra governata da sciacalli ladri e truffatori diventa davvero difficile.
    sono vicina a tutti coloro che stanno soffrendo in questo momento

  9. una strage; un’altra strage; l’ennesima. figlia dell’incuria, del lassismo, della sperficialità e dello sciacallaggio. la nostra terra ancorauna volta martoriata grazie all’atteggiamento delinquelziale e assassino di chi, preposto e pagato profumatamente per garantire la nostra salvaguardia, passa i giorni a riposare, a blaterare, a disertare. è una vergogna, messina urla di dolore, guardiamo la tv attoniti e angosciati. dove sono i responsabili?, dove sono stati fino ad ora? di che cosa si sono occupati? di che hanno parlato?. vivamo tutti governati da gente, per la maggior parte, senza dignità, politica e personale. abbuffini che si sono arricchiti a spese dei cittadini e a costo di mettere a rischio e distruggere vite umane. chi ci protegge? chi si muove per la nostra sicurezza? poi quando succedono queste cose al’improvviso gli stessi che si sono fatti grandi quando se ne strafregavano di tutto e di tutti, diventano conigli e topi puzzolenti che si nascondono e fanno spallucce. chi sono i responsabili di questa tragedia? non ce ne saranno, come non ce ne sono mai stati. questa terra piange ancora una volta i suoi morti, si rialzerà ancora una volta con l’orgoglio che l’ha sempre contraddistinta. ma i farabutti resteranno al loro posto, ed altri farabutti continueranno a fare ciò che vorranno certi che mai dovranno pagare i loro crimini.
    E Misilmeri? com’è la situazione da noi? ci sono rischi? possiamo intervenire? lo stiamo facendo? o aspetteremo anche noi un giorno di dover piangere e poi cercare i responsabili che faranno il solito scaricabarile e alla fine rimarranno al loro posto? intanto non si è fatto quello che si fa in ordinaria amministrazione. i tombini non sono ancora stati puliti. e se non siamo in grado di fare questo non mi pare che possiamo dormire sonni tranquilli. signor sindaco, dimentichi per un attimo le prossime elezioni e ci dica che cosa si è fatto e che cosa si sta facendo per mettere in sicurezza il nostro territorio. si muova signor sindaco, qui non parliamo di voti, parliamo di vite. attendiamo fiduciosi una sua esauriente risposta.

  10. Ma ricitime na cosa, ma i rocche sunno sicure? oopuro nama a truvare tuttu u fango rintra i case a partire ra matrice e infino a santi giustiddo. Mi pare ca cocchi cosa si fice ma cu tutti sti case chi fanno ri muraglia non vorrei che ca avissimo a cumminare danno! Esiste un piano di evaquazione in questo paese, un piano di protezione civile, vi rendete conto che in tutto il quartiere sopra la cappella di san giusto ci sono slo due strade che permettono la via di fuga, e una di queste è sul incimintata, che dio ci protegga sempre

  11. @abracadabra
    Il sig.Sindaco è al telefono,non ti può rispondere,e poi scusa,ti sembrano queste domande da fare?Ieri Giorgio Napolitano,il nostro Presidente della Repubblica,parlando in Basilicata ha dato testualmenti degli incapaci a tutti gli amministratori e politici del sud.Che soddisfazione,avevo le lacrime agli occhi per tanto riconoscimento.Il bello è che il Capo dello Stato ha perfettamente ragione.Vogliamo parlare della pioggia a Palermo? oppure dell’impiegato del sindaco pagato con i nostri soldi,che gli amministra la barca?abbiamo già parlato della tragedia di messina,ma si può benissimo deviare l’attenzione sul dissesto finanziario al comune di Catania.O sulla sparizione di 40 milioni di euro alla provincia regionale di Palermo.O la situazione dei rifiuti in tutta la Sicilia,al limite possiamo discettare sul fatto che le provincie di Caltanissetta e Agrigento sono le più povere d’Italia.Da chi siamo amministrati? Per servizi siamo i ventesimi in Italia,e già regioni ce ne sono 20 e noi siamo i ventesimi.Da Cefalù a S.Agata di Militello ancora c’è il binario unico,ieri l’ennesimo morto sulla PA-AG dove ancora dopo 40 anni non si sente il bisogno di fare l’altra corsia.Signor Presidente del Consiglio,guardi che così come siamo stati per 15 anni il suo serbatoio di voti,permettendole vittorie di 61 a zero,possiamo anche non votarla più,almeno per quello che mi riguarda.Lei conosce troppo poco la Sicilia e i siciliani,ha sbagliato evidentemente a fidarsi degli uomini a cui ha dato l’incarico di governarci. Il risultato è sotto gli occhi di tutti.Non possiamo fare come i commentatori di sinistra che per partito preso non riconoscono mai i loro torti.In Sicilia da 15 anni comandano il PDL e i suoi alleati e quindi i responsabili di tanto sfascio sono anche loro.Oltre al precedente trentennio democristiano fatto di corruzione e malaffare.Datevi una mossa e se non siete capaci andate a casa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: