• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,739,936 visitatori

A Bagheria un incontro su Pizzuto, seguace di C. Guastella

locandina_pizzutoUn’altra interessante iniziativa culturale riguarderà il nostro comune. Anche se questa volta andremo in trasferta, a Bagheria, dove dal 19 al 21 Ottobre presso Villa Cattolica si svolgerà un convegno/studio sulle opere di Antonino Pizzuto.

Antonino Pizzuto può essere considerato un discepolo di Cosmo Guastella, per questo è stato invitato al convegno il massimo conoscitore vivente della figura e delle opere di Guastella, il funzionario del Comune di Misilmeri Mimmo Tubiolo.

Breve biografia su Antonino Pizzuto: nato a Palermo il 14 maggio 1893 da famiglia di antiche tradizioni umanistiche, si laurea nel 1915 in giurisprudenza, quindi nel 1922, in filosofia con una dissertazione sullo scetticismo di Hume, relatore Cosmo Guastella, il cui fenomenismo radicale avrebbe esercitato un’influenza determinante sulla poetica del futuro narratore. Intrapresa nel 1918 per necessità economiche, la carriera della Pubblica Sicurezza, viene nominato, nelgiro di pochi anni, vicepresidente dell’Interpol. Profondo conoscitore delle lingue moderne, oltreché del greco e del latino, traduce l’intera opera di Platone e nel 1942 dà fuori una versione chiosata dei kantiani Fondamenti alla metafisica dei costumi, mentre legge nelle edizioni originali l’odiosamato Proust, Kafka, Thomas Mann e soprattutto Joyce, da lui ritenuto l’autore più rappresentativo del secolo (risulta che il giovane commissario indusse il riluttante direttore della Biblioteca Nazionale di Palermoad acquistare una «troppo costosa» copia dell’Ulysses).

Congedatosi dalla Pubblica Sicurezza nel 1950 col grado di questore, si dedica completamente all’attività letteraria pubblicando opere tra le più ardue e sperimentali del secondo Novecento: Signorina Rosina (1956); Si riparano bambole (1960); Ravenna (1962); Paginette (1964); Sinfonia(1966); Testamento (1969); Pagelle I e II (1973 e 1975); Ultime e penultime (1978). E’ in questi anni oggetto di una riscoperta che ha portato alla pubblicazione di quasi tutto l’inedito, anche grazie alla Fondazione Antonio Pizzuto e alla cura di Gualberto Alvino e Antonio Pane.

Annunci

Una Risposta

  1. Sottolineamo che l’incontro non si terrà a Villa Eraclea com’era stato dapprima erroneamente riportato ma bensì a Villa Cattolica.

    Ps…. ma poi stu villa eraclea ri runni mi vinne? boh…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: