• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,739,998 visitatori

Piano Stoppa: Al via la pubblica illuminazione

12112008001Al via l’impianto di illuminazione di Piano Stoppa. E’ stato approvato il progetto esecutivo. Si potrà pertanto immediatamente attivare la richiesta di mutuo per finanziare i lavori. Si tratta di un opera da 750.000 euro, un impianto di 3.800 metri, comprendente la bretella che dalla via P5 conduce al cimitero comunale. Interessato sarà anche il sito dove è  sistemata la statua di Giovanni Paolo II: due lanterne artistiche illumineranno  l’area. Saranno complessivamente 125 le sorgenti luminose da 150 w di potenza, distribuite su due differenti quadri elettrici. Lungo la strada provinciale Misilmeri Belmonte Mezzagno i pali sono stati  previsti sulla sinistra della carreggiata stradale (nel senso di marcia da Misilmeri a Belmonte). Nelle rimanenti strade i pali troveranno sede ove possibile, evitando di interessare aree private.

Annunci

32 Risposte

  1. ditegli di fare l’impianto in modo che funzioni anche sott’acqua. ci vuole l’illuminazione subacqua, ieri piano stoppa era impressionante. un’immensa piscina.
    vicino al bar fontata grande 2 c’èuna buca pazzesca, apertasi presumo a causa delle incessanti piogge. se non la si chiude subito qualche macchina verrà distrutta nella migliore delle ipotesi, perchè nella peggiore qualche ragazzo con il motorino farà la così detta “vulata ri l’ancili”.
    In via roma, all’incrocio per scendere a piazza santa teresa c’è una buca enorme e profonda, ovunque ci sono dissesti del manto stradale, peggiorati con le pioggie. si cammina nell’insicurezza totale. non sono neanche stati ripuliti i tombini di misilmeri. possibile che non ci sia modo di rendere efficiente il sitema di questo paese? in qualsiasi altro posto si interviene con carattere d’urgenza. noi non riusciamo a ripulire i tombini.
    mi fa piacere che mettano l’illuminazione a piano stoppa, dovrebbero potenziare anche quella di molte zone del paese, così anche di sera si vede meglio l’abbandono a cui siamo costretti.
    chi deve occuparsi di queste cose dov’è? che fa? a cosa sta dando la priorità? è una vergogna!
    qui non si tratta di politica, non c’è destra e non c’è sinistra in certe cose. se fate un giro di paese sembra di essere alle montagne russe.
    camminiamo tutti i giorni con il rischio di farci male, si va nell’altra corsia per evitare le buche. vergogna. neanche davanti alla sicurezza si può fare un’eccezione? che deve succedere prima di intervenire? la situazioneè insostenibile.
    illuminiamo piano stoppa…..e anche qualche mente eccelsa affinchè cominci a fare il proprio dovere.

  2. cara abra, come sai bene , a causa delle pioggie insistenti, ci sono svariati problemi ! credo che non si risolvono con le tue , o le nostre chiacchiere ! sono pienamente convinto che al più presto si sistemeranno le strade ! piano stoppa , se vai su a farti un giro , è piena d’acqua anche se il canalone di raccolta è stato pulito !! a causa del territorio pianeggiante ,è soggetto a questi disagi gravissimi , e mi sento molto vicino a chi vive questo problema ! non diamo la colpa alle nostre istituzioni, che non hanno contatti con nostro Signore ! volevo solo dire che non tutto è colpa dell’uomo ! l’illuminazione di piano stoppa è una grande opera di recupero di un pezzo del nostro paese , dimenticato per anni, non credo che si può criticare ! buona domenica e cordiali saluti a tutti , gianluca !

  3. Forse da quel che si è sentito, per la pulizia delle caditoie e dei tombini si sta provvedendo già da almeno una settimana.
    Potrebbe essere opportuno assumere almeno due persone per individuare quelli occlusi da getti di cemento per evitare la fuoriuscita del cattivo odore (anche questo succede a Misilmeri, nobili gesti, perchè davanti la propria porta è fastidioso sentir cattivo odore).
    Altre due persone si potrebbero assumere per spalare la melma nauseabonda su un camion preso in affitto, quindi individuata un’area per il conferimento della melma ed aver assunto altre due persone per la guardiania, si può aspettare felicemente che la melma venga assorbita dal terreno e veder fiorire un bel prato.
    E’ una fortuna poter accedere ai mutui, tanto c’è pure chi li paga.
    Ma le tasse ed i tributi che noi cittadini versiamo a cosa servono?
    Saluti.

  4. Sono contento che anche piano stoppa vedra’ un po’ di “lustru” , ma non posso che essere d’accordo con Abracadabra.
    Spostarsi in auto in paese e’ diventato molto stressante , non tanto per il traffico, quanto per le continue manovre di slalom che devo fare per evitare le voraggini sparse in ogni dove…
    E’ un’indecenza…

  5. @antonino pizzo:
    anche tu nel club dei “benaltristi”??
    ogni cosa che viene realizzata..(mi auguro) c’e’ sempre qualcuno che dice che bisognava fare altro.. altre erano le priorita’ ecc. ecc. ti ricordo che anche gli abitanti di piano stoppa pagano le tasse e hanno contribuito esattamente come gli abitanti di misilmeri allo sviluppo del paese.. e poi dovresti sapere bene che riguardo all’illuminazione.. nella bolletta enel noi tutti paghiamo una piccola percentuale destinata all’illuminazione pubblica.. solo che c’e’ chi ne usufruisce e c’e’ chi no.. quindi ben vengano le opere di miglioramento del territorio!!
    Per il resto concordo con te che bisogna fare di piu’… molto di piu’.. pero’ per favore.. non demonizziamo le opere importanti come l’illuminazione a piano stoppa!!
    Ricordo a tutti che migliorare piano stoppa e gibilrossa migliora anche il paese.. visto che e’ una delle poche zone di verde ad alta densita’ abitativa!!

  6. @ CIRO COSTANZA.

    e infatti io sono pienamente d’accordo a che si illumini piano stoppa, ma contestualmente mi sento in dovere ed anche in diritto di denunciare delle falle macroscopiche che minano la sicurezza tua mia e di tutti. perchè? per negligenza. l’ho scritto qui ma poteva essere un’altra pagina. io non dico mai ” invece di questo fate quest’altro”. la mia teoria è quella che bisogna fare questo e quello. Ciro sabato ho camminato per misilmeri e piano stoppa; di solito lo faccio distrattamente, stavolta ho fatto caso a ciò che mi circondava. ed è un’indecenza. ben venga l’illuminazione, ma accidenti, tappassero anche le buche per strada, liberassero i tombini (ed è vero che c’è gente che li chiude col cemento). quello è un ottimo progetto, io chiedo ANCHE interventi di ordinaria manutenzione che dovrebbero essere fatti senza pensarci due volte.

  7. @ciro costanza, ti rammendo, c’è gente che la luce, la ruba. Ri-vergogna

  8. Migliorare Gibilrossa e Piano Stoppa e Portella di Mare non dovrebbe essere ostativo ad essere attenti verso altre zone abitate del paese. Mi chiedo, però, perchè ricorrere ai mutui, invece di prodigarsi con effetti palpabili per racimolare fondi durante i tanti viaggi a Roma di taluni amministratori. Sarebbe pure più trasparente se ogni tanto in qualche trasmissione televisiva l’attuale amministratore di Misilmeri spiegasse cosa di preciso avviene in questi viaggi e quali vantaggi la comunità, che quasi soccombe di fronte a problemi neanche tanto piccoli legati all’ordinaria vivibilità, ne riceve o ne potrà ricevere

  9. @francesca: concordo con te anche se non vedo attinenza con l’illuminazione a piano stoppa e gibilrossa..
    se conosci persone che rubano devi denunciare alle autorita’ competenti..

  10. E’ secondo me una questione di priorità,a risolvere i problemi si comincia da quelli più gravi.E’ come se ad uno a cui necessita un intervento a cuore aperto per salvargli la vita,gli si asporta un dente.Non ha senso,prima operiamogli il cuore e mettiamolo in salvo e poi gli curiamo il dente,o no?Nulla da eccepire sull’illuminazione a piano stoppa e gibilrossa,ma se qualcuno si fa male per le buche delle strade,come la mettiamo?Non era più logico mettere prima in sicurezza i cittadini che viaggiano in auto o in moto e poi fare tutti gli impianti di questo mondo?E’ come dicevo all’inizio una semplice questione di priorità.La viabilità,il traffico,la crisi economica,i nostri concittadini diversamente abili che hanno mille problemi per raggiungere qualsiasi sito pubblico o privato a causa delle barriere architettoniche,i tombini e tante altre necessità quotidiane del nostro tessuto sociale.Il problema dei rifiuti che non si risolve,e non basta dire che la nostra amministrazione per questo non ha colpe,anche tutte le altre amministrazioni dove esiste il problema dicono che non hanno colpe,allora di chi è la responsabilità?mia?,il problema dell’acqua.Siamo qui ad annoverare le solite carenze da anni senza che nessuno abbia mai avuto la capacità di risolverle,mai. Non stiamo parlando di inviare una navicella spaziale su Marte,cosa che per un Comune sarebbe difficilissima,ma stiamo elencando per l’ennesima volta cose elementari,l’ABC del vivere quotidiano di una comunità. E siamo qui ad elencare…………….cordiali saluti

  11. @punto e virgola:
    dici tu nel commento:
    Non era più logico mettere prima in sicurezza i cittadini che viaggiano in auto o in moto e poi fare tutti gli impianti di questo mondo?
    Secondo te a piano stoppa e gibilrossa vivono i marziani o vivono cittadini che la sera rientrando a casa avrebbero bisogno di sentirsi piu’ sicuri.. magari con strade piu’ illuminate e non al buio pesto??
    Il club dei “benaltristi” si va allargando!!!!
    Mi dispiace caro amico mio, ho sempre condiviso ogni tuo commento ma questo te lo devo rispedire al mittente…
    anche a piano stoppa e gibilrossa abitano anziani.. bambini.. disabili..donne sole.. e semplici cittadini che vorrebbero semplicemente un po’ di considerazione!!!!!!!

  12. SCUSATE MA “LI PURTUSA” DALLE STRADE QUANDO SI “NTUPPANO”?????
    PERCHE’ ADESSO NON SI TRATTA PIU’ DI BUCHE… MA CI ENTRA MEZZA MACCHINA…… CARISSIMI DI MISILMERI BLOG…. SPERO CHE AL PIU’ PRESTO SI PARLERA’ DI QUESTO…. CHE SEMBRIAMO IN IRAQ..

  13. @ciro
    mi dispiace,rimango convinto delle mie idee,nessuno mette in dubbio che i signori che abitano a piano stoppa siano nostri concittadini ed hanno tutto il diritto di essere illuminati,ma sicuramente vale anche per loro la priorità di non farsi male mentre guidano.Ripeto io ne faccio una questione di priorità.Altra cosa è il “benaltrismo”corrente di pensiero a me sconosciuta ed alla quale simpaticamente tu mi iscrivi.Mettiamola così:io al posto del sindaco avrei dato prima la precedenza ad altre cose che reputo più importanti per la sicurezza dei cittadini,subito dopo avrei illuminato piano stoppa.Cordiali saluti

  14. @punto e virgola:
    se la mettiamo nel lato delle priorita’ ti assicuro che a piano stoppa e gibilrossa.. dove vivono appunto persone come te e come me.. non solo ci sono strade piene di buche ma a peggiorare la situazione e’ che il buio pesto peggiora la situazione.. questa per me e’ una priorita’.. stiamo parlando non di qualche famiglia di villeggianti ma di migliaia di persone!!!
    Ti ribadisco quanto detto prima.. nella bolletta enel gli abitanti di piano stoppa e gibilrossa pagano anch’essi una quota che serve a pagare l’illuminazione pubblica e ti ripeto.. stiamo parlando di alcune migliaia di persone che in estate raddoppiano!!
    ciao carissimo punto e virgola.

  15. D’accordissima con voi @punto e virgola e @ciro costanza. Illuminazione, Strade c’è un’elenco immenso da fare in questo paese, anzi direi eterno. Ma manco pì natre III secoli, gli darò il voto a questa gente incompetente. Chiedo Incompetente o Inutile? A voi la scelta. Speriamo che desta cosa si faccia realmente, speriamo……………….

  16. Naturalmente dopo morta, mi incorporerò in qualcuno/a, per continuare il mio diritto di voto. Skerzo!

  17. @ ciro costanza
    “… e poi dovresti sapere bene che riguardo all’illuminazione … nella bolletta enel noi tutti paghiamo una piccola percentuale destinata all’illuminazione pubblica …”
    Allora perchè accendere nuovi mutui per finanziare quest’opera?
    Se tutte le opere pubbliche vengono realizzate con mutui, ognuno di noi tra qualche anno, per il semplice rilascio di un certificato, si ritroverà a sborsare chissà quanti euro per diritti di segreteria e contribuire all’estinzione dei mutui stessi. Sai che recentemente l’amministrazione, allineandosi ad una norma abbastanza datata, poco considerata da altre amministrazioni, ha notevolmente incrementato l’importo relativo ai diritti di segreteria?
    Hai idea in quale capitolo confluiscono tali maggiori entrate?
    Io non ho nulla da recriminare per tale opera, anzi ne sono compiaciuto e gradirei, come la maggior parte di noi misilmeresi, che l’amministrazione facesse ancora di più e meglio. E’ auspicabile che gli interventi siano “disinteressati”.
    E’ troppo palese ed è agli occhi (orecchie) di tutti quel che tempo fa, io stesso, definii “baratto”.
    Ma se la regola dev’essere questa, che ben vengano i comitati.
    Si risparmierebbero tantissime risorse economiche dalla non necessaria capagna elettorale.
    “… migliorare piano stoppa e gibilrossa migliora anche il paese … visto che è una delle poche zone di verde ad alta densità abitativa!!”
    Condivido.
    Perchè non proporre di trasformare le rimanenti aree non coltivate in un parco urbano? Prevedere una scuola materna o una scuola elementare? Offrire i servizi necessari in parte inesistenti. C’è l’illuminazione, ma le strade, la rete fognaria? …?
    Forse sto andando oltre …
    Mi auguro, una volta e per tutte, di essere stato chiaro.
    Ciao

  18. @nino pizzo:mi dispiace dover scendere in polemica con te ma devo farlo..
    da che mondo e’ mondo i comuni piccoli e grandi fanno mutui per realizzare delle opere importanti e quindi non ci trovo nulla di pazzesco!
    Se un comitato e’ stato capace di ottenere questo senza il dispendio di soldi per la campagna elettorale allora vuol dire che funziona.. e quindi ben vengano 10..100..1000 comitati.. io li appoggerei tutti.. se hanno fini nobili e utili alla comunita’!!
    Non riesco proprio a capire quello che intendi dire quando parli di “baratto”.. noi del comitato di piano stoppa e gibilrossa con alla testa il consigliere carnesi e il presidente orlando abbiamo sacrificato famiglia.. lavoro.. tempo libero.. per un nostro diritto inequivocabile.. le amministrazioni passate se ne sono altamente fregati di noi e anzi ci hanno deriso.. fino ad arrivare al punto di sentire dalla bocca di un ex sindaco.. peggio per loro che hanno costruito a piano stoppa!!
    Quindi cosa ci vuoi trovare di strano.. (se non una malafede in cui non ti riconosco).. questa amministrazione ha mantenuto le promesse e quindi sara’ semplicemente giudicata dagli elettori.. sara’ premiata per le cose buone e punita per le cose non buone.. punto e basta!!
    Non puoi per questo criticare l’operato di un libero e democratico comitato.. tra l’altro composto da persone di fede politica molto diverse.. soltanto perche’ sono riusciti a ottenere qualcosa!!
    Pensa come sarebbe bello un paese in cui ci siano “cento” comitati.. uno per ogni cosa importante da realizzare..non credi che i nostri politici ci penserebbero mille volte prima di usare i nostri soldi?
    Allora caro amico mio.. noi siamo passati dalle parole ai fatti.. ci siamo riuniti.. abbiamo fatto nottate.. abbiamo contrastato l’amministrazione e ottenuto.. sono sicuro che tu sei capace di fare altrettanto.. solo che a volte tra il dire e il fare………. c’e’ la critica!!

  19. @ ciro costanza
    Riporto quanto prima scritto:
    “Io non ho nulla da recriminare per tale opera, anzi ne sono compiaciuto e gradirei, come la maggior parte di noi misilmeresi, che l’amministrazione facesse ancora di più e meglio.
    E’ auspicabile che gli interventi siano “disinteressati”.
    E’ troppo palese ed è agli occhi (orecchie) di tutti quel che tempo fa, io stesso, definii “baratto”.
    Ma se la regola dev’essere questa, che ben vengano i comitati.”

    Resto del parere che le cose che ci spettano per diritto sono tante, senza per questa ragione “venderci” e la mia non è mala fede.
    Il futuro è alle porte, vedremo le risposte.
    Ciao

  20. @ANTONINO PIZZO:
    NON CAPISCO COSA INTENDI DIRE QUANDO PARLI DI “VENDERCI”.. E’ UN MODO PER OFFENDERE SENZA CONOSCERE I FATTI O E’ UNA AUTOCRITICA??
    PERCHE’ CARO NINO.. E DOVRESTI SAPERLO BENISSIMO.. IO NON MI SONO MAI VENDUTO A NESSUNO.. PERO’ TRA UNA AMMINISTRAZIONE CHE ASCOLTA E MANTIENE LE PROMESSE E UNA SORDA.. CIECA E BUGIARDA.. PREFERISCO LA PRIMA.. E TU??
    IO OVVIAMENTE NON ENTRO NEL MERITO DEI BISOGNI DI MISILMERI CHE SONO TANTISSIMI E IO NON VIVO SU MARTE.. QUALI SIANO LE PRIORITA’ LO SO PURE.. MA SE SI REALIZZA UNA GRANDE OPERA IO NON POSSO CHE ESSERNE FELICE.. PUNTO.. IL RESTO SONO SOLO ALLUSIONI E CHIACCHIERE AL VENTO!!
    CARO MIO.. IO SO BENE CHE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE SI VIVE MEGLIO.. MA QUESTO E’ IL MONDO REALE E PER OTTENERE ALCUNI DEI DIRITTI FONDAMENTALI BISOGNA LOTTARE.. E NOI DEL COMITATO LO ABBIAMO FATTO SENZA GUARDARE IN FACCIA NESSUNO E TU QUESTO LO SAI BENISSIMO.. QUINDI PROPRIO NON RIESCO AD ACCETTARE LE TUE CRITICHE.. MI SEMBRI POCO TRANQUILLO!!

  21. @ ciro costanza
    Riporto quanto prima scritto:
    “Io non ho nulla da recriminare per tale opera, anzi ne sono compiaciuto e gradirei, come la maggior parte di noi misilmeresi, che l’amministrazione facesse ancora di più e meglio.
    E’ auspicabile che gli interventi siano “disinteressati”.
    E’ troppo palese ed è agli occhi (orecchie) di tutti quel che tempo fa, io stesso, definii “baratto”.
    Ma se la regola dev’essere questa, che ben vengano i comitati.”

    Non rientra nei miei costumi offendere e certamente non sto facendo autocritica.
    Sono abbastanza tranquillo e penso che non c’è peggior sordo di chi non voglia sentire.
    Sottolineo ancora: chi amministra ha l’obbligo di intervenire sul territorio perchè quello è il suo compito.
    La cittadinanza deve solo esserne grata. Personalmente, anche se non vivo a Piano Stoppa, (ripeto) sono compiaciuto per il tipo d’intervento.
    Non condivito l'”ipotetico” “accordo” a monte tra il comitato e l’amministrazione al fine di ottenere quanto richiesto.
    In piazza, quasi a coro, si parla di un consigliere che in cambio dell’illuminazione a Piano Stoppa ha garantito l’appoggio all’attuale amministrazione o a chi ne fa le veci, inoltre al consigliere pare abbiano garantito qualche ulteriore riconoscimento.
    Sono del parere che le nostre azioni debbano compiersi disinteressatamente, questo è il mio pensiero.

    Ripeto ancora: Ma se la regola dev’essere questa, che ben vengano i comitati.

    Io questi comitati (individuali) non li condivido, preferisco comitati più allargati, per esempio, comitato cittadini misilmeresi, riconoscenti e disinteressati per ciò che l’amministrazione compie nei confronti del comitato cittadini di misilmeri.
    Ciao.

  22. @nino pizzo:
    ti rispondo solo l’ultima volta perche’ mi sono stufato..
    tra una amministrazione sorda e una attenta preferisco la seconda.. poi lo ripeto.. in democrazia contano i voti e i cittadini giudicheranno le scelte..
    Sicuramente non appoggerei mai una amministrazione che se ne frega delle mie richieste.. al contrario potrei essere piu’ moderato verso una amministrazione che rispetta gli impegni presi..
    Caro nino ti ricordo che anche tu vivi sulla terra e non su marte.. e la politica.. in qualsiasi parte del mondo si fa con le idee e proposte (quelle che abbiamo fatto noi del comitato) e i voti.. il resto lo lasciamo ad ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE..
    FONDA ANCHE TU UN COMITATO.. credo ne sia capace ed io ti aiutero’.. sempre se il fine e’ nobile!!!
    CIAO CARO MIO..

  23. @ ciro costanza
    Il comitato già esiste, si chiama Misilmeri.
    La cittadinanza intera costituisce già comitato di per se.
    Trovo fuori luogo che per ottenere qualcosa occorre riunirsi in comitato.
    Trovo fuori luogo che debbano formarsi dei comtati per poi ottenere ciò che ci spetta di diritto.

    Dividere per imperare?
    Rifletti, se ti va, su quest’ultima domanda.

    Credo di avere più volte evidenziato il mio compiacimento su ciò che avete ottenuto. E’ la “forma” che non mi convince ed è senz’altro affar mio.

    Mi dispiace che ti sei stufato, io non lo sono.

    Mi dispiace di più il “se”, ma da te non lo ritengo offensivo.

    Se permetti, è opportuno chiudere la discussione, o per meglio dire, non ho altro da aggiungere.
    Ciao.

  24. @antonino pizzo:
    bla bla bla bla bla bla…. mi dispiace ma sono abituato ai fatti e non alle chiacchiere…
    pero’ sicuramente e’ colpa mia… e tu sai bene di cosa parlo!
    Il “se” non e’ casuale e tu questo lo sai bene.. come sai bene di avere cambiato idea riguardo i comitati… come sai bene il resto.. adesso passo e chiudo delusissimo!!
    ciao

  25. @ ciro costanza

    ciro costanza, su Ottobre 18th, 2009 a 13:21 Ha detto:
    “@ francesca:
    la dialettica… il confronto… lo scontro.. i battibecchi… sono il sale della democrazia e nessuno dovrebbe offendersi quando si esprime un’opinione contraria..
    comunque ho capito il senso del tuo intervento e ti ringrazio per la moderazione …”

    Eppur non sono deluso!
    Ciao

  26. @ANTONINO PIZZO:
    non voglio continuare questa sterile e inutile polemica e guerra tra poveri.. l’illuminazione a piano stoppa e’ un’opera utile o no???
    Per me si.. punto e basta..
    il club dei “benaltristi” ha un nuovo socio..
    se si asfalta il corso principale c’e’ sempre chi dice che la priorita’ era la circonvallazione.. se si fa un intervento in una zona si trova subito il modo per dire che era meglio se si faceva un’altro intervento.. ecc. ecc. cosi’ all’infinito..
    tu sei bravo a dire cose che ho scritto nel blog e le riconfermo… peccato tu non hai fatto lo stesso… quando abbiamo avuto modo di parlarne personalmente…
    Comunque in bocca al lupo per la candidatura a sindaco!!!!

  27. @ ciro costanza e @ antonino pizzo. Della vostra diatriba ho desunto una cosa, l’importante che le cose si facciano, anche se il modo è il solito benemerito affare della società siciliana, come direbbe cicerone: modus romanis. A me come a tutti voi penso che l’azione del fare per il bene del paese, sia fattibile, poi i modi per cui si fanno i servigi sono affari tipici del buon costume all’italiana, non m’interessa più di tanto. Mi direte: e la solita che dice tanto lo fanno tutti perchè non farlo io? No, la vera importanza della vita è la scelta del fare. Saluti francesca

  28. @FRANCESCA:
    SEI GRANDEMENTE MERAVIGLIOSA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  29. @ ciro costanza
    Riporto quanto prima scritto:
    “Io non ho nulla da recriminare per tale opera, anzi ne sono compiaciuto e gradirei, come la maggior parte di noi misilmeresi, che l’amministrazione facesse ancora di più e meglio.
    E’ auspicabile che gli interventi siano “disinteressati”.
    E’ troppo palese ed è agli occhi (orecchie) di tutti quel che tempo fa, io stesso, definii “baratto”.
    Ma se la regola dev’essere questa, che ben vengano i comitati.”

    @ ciro costanza
    Il comitato già esiste, si chiama Misilmeri.
    La cittadinanza intera costituisce già comitato di per se.
    Trovo fuori luogo che per ottenere qualcosa occorre riunirsi in comitato.
    Trovo fuori luogo che debbano formarsi dei comtati per poi ottenere ciò che ci spetta di diritto.

    Anche se tu fai parte di un comitato e stiamo scambiandoci alcune opinioni, io, fino ad ora, non ho fatto alcuna allusione.
    Sono stato chiaro. Per la terza volta ho riscritto il mio pensiero sforzandomi di chiarire cosa non condivido.
    Tu, contrariamente, divaghi e sconfini.
    In più occasioni ed in maniera gratuita, hai scritto di candidature.
    E’ un gioco? Una provocazione?
    Ciao

    P.S. Forse lo troverai strano, condivido quanto scritto da Francesca “la vera importanza della vita è la scelta del fare”, – io aggiungo – anche se ognuno di noi sceglie il “come fare”.

  30. @ANTONINO PIZZO:
    TU DICI CHE DIVAGO E SCONFINO….MA TU SAI BENE CHE NON E’ COSI’..
    LA VERA IMPORTANZA DELLA VITA E’ LA SCELTA DEL FARE.. OGNUNO SCEGLIE “COME FARE”…O “SE FARE”.. E QUALCUNO PREFERISCE SOLO CRITICARE E CHIACCHIERARE..
    LA POLITICA E’ BEN ALTRA COSA.. ALMENO IN QUESTO MONDO…
    POI NON CAPISCO PERCHE’ DICI SE LA TUA PROBABILE CANDIDATURA SIA UN GIOCO.. HAI CAMBIATO IDEA??
    E’ VERO (E CONCORDO) CHE SOLTANTO GLI IDIOTI NON CAMBIANO IDEA..
    MALGRADO I TUOI COMMENTI ALLUSIVI E OFFENSIVI .. SONO CERTO CHE NON ESCONO DAL TUO CUORE.. ANCHE SE MI HANNO FERITO MOLTISSIMO.. COMUNQUE VEDRO’ DI FARMENE UNA RAGIONE.. PASSO E CHIUDO.. ALLA PROSSIMA!!

  31. @ ciro costanza
    Nel mio primo commento ho fatto esclusivamente riferimento ai tombini, accennando al ricorso ai mutui senza alcun altro riferimento.
    Nel mio secondo commento ho continuato a far riferimento ai mutui, compiacendomi per il progetto di illuminazione a Piano Stoppa.
    Ho pure citato la parola ”baratto”. Qui è avvenuto l’incidente.
    Mi sforzerò di far chiarezza.
    A parere mio, ti sei sentito aggredito, di riflesso, in quanto componente del comitato.
    Mi sorge un dubbio.
    Forse non hai letto, sempre nello stesso commento, la mia condivisione in merito al miglioramento delle condizioni in cui versa Piano Stoppa e Gibilrossa. Ho pure aggiunto: – perché non proporre di trasformare le rimanenti aree non coltivate in parco urbano? Provvedere ad una scuola materna, ect. … – ed ho chiuso il commento – mi auguro, una volta per tutte, di essere stato chiaro. –
    Da parte tua, nel commento seguente esordisci scrivendo: “mi dispiace dover scendere in polemica con te ma lo devo fare”.
    Hai scelto di polemizzare e lo hai fatto. Sin qui nulla da ridire.
    Torniamo a me.
    Ho scritto: – è auspicabile che gli interventi siano disinteressati – tu, nuovamente, ti sei sentito coinvolto in prima persona.
    Sottolineo, gli interventi li esegue l’amministrazione. Secondo te, il “disinteressati” a chi è riferito?
    Considero, ora, il termine “venderci”.
    Dal mio punto di vista (evidentemente diametralmente opposto al tuo), pur esprimendomi al plurale, con il mio dire “venderci”, investo più l’amministrazione che non il comitato, infatti, mentre il comitato ottiene un’importantissima opera, l’amministrazione, giustamente in cerca di voti ed in prossimità delle elezioni, coglie l’opportunità per accaparrarseli. Addirittura li può consolidare con un ulteriore riconoscimento.
    Ciò, ti riconfermo, è quanto si “discute” in piazza e tra questa ed il blog, i confini, credo, siano minimi.
    In merito alle poche persone che conosco, facenti parte del comitato, non ho nulla di cui criticare. Nutro stima ed affetto e da misilmerese, non residente a Piano Stoppa, mi fa piacere sapere che tra i due luoghi non esiste alcuna differenziazione (in entrambi vivono persone).
    Lo stesso vale per Portella di Mare.
    Per chiudere, in merito alla tua insistenza sulla mia candidatura a sindaco, ho ritenuto e ritengo il clima politico attuale avverso alle mie modeste capacità. Se hai qualche altro candidato da indicare, suggeriscilo pure, valuterò se potrò votarlo.
    Grazie, comunque per “in bocca al lupo”.
    Ovvia la risposta, “crepi il lupo!”.
    Non avendo altro da dire, con l’ennesimo auspicio di chiarezza, e più chiaro di così non credo potrei, ti faccio una promessa: mi impegnerò a non replicare ulteriori tuoi commenti.
    Ciò per evitare ulteriori equivoci o come tu li chiami – guerra tra poveri .
    Ciao.

  32. @ANTONINO PIZZO:
    GRAZIE PER LA CHIAREZZA… E IL BUON SENSO DIMOSTRATO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: