• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,743,442 visitatori

Solo tanta paura per l’esondazione dell’Eleuterio

Una notte battuta dalla pioggia quella trascorsa. In cui gli effetti dovuti alla copiosità delle acque non hanno tardato a farsi sentire. Soprattutto per quell’anello debole del territorio di Misilmeri costituito dal corso del fiume Eleuterio. Quando le acque sono intense, su quel corso convergono gli scarichi provenienti da Belmonte Mezzagno e poi da Marineo; il fiume, placido undici mesi su dodici, alza la voce, trascina tutto ciò che incontra senza alcun riguardo, e miete danni ai giardini, alle coltivazioni, agli argini, alle cose ed in qualche caso anche alle persone. Viva è in molti misilmeresi la memoria di un’anziana donna travolta qualche anno fa, trascinata dalla veemenza delle acque fino alla foce del fiume, nei pressi di Ficarazzi. Ogni volta che le piogge tormentano le strade cittadine senza un solo momento di tregua, i pensieri più preoccupati vanno al fiume, alle sue improvvise piene, alle esondazioni. Con puntualità teutonica anche la notte scorsa il fiume ha alzato la voce, mietendo alcune vittime: si tratta di due coppiette di giovani rimaste impantanate con l’auto lungo un tratto di strada (quella che congiunge Misilmeri a c.da Porcara) all’altezza del più vecchio dei due ponti che attraversano l’Eleuterio, già sommerso dalle acque. Per fortuna le persone non hanno subito alcun danno. Delle auto, fino alle 2,00 di stamattina, solo una era stata recuperata. Ad attivare la catena dei soccorsi è stato il sindaco, Salvatore Badami, con due assessori, Salvino Lo Cascio e Giusto Chinnici. I tre amministratori, avvertiti da un giovane che senza alcun successo aveva approntato i primi soccorsi, hanno subito messo in moto carabinieri, protezione civile comunale ed un gruppo di volontari della protezione civile locale, guidata da Ugo Maganesco. Il comandante della stazione dei Carabinieri, Pietro Bruno, ha subito preso in mano la situazione. Prima ha coordinato i soccorsi, accertando che nessun danno avevano subito le persone a bordo delle auto, poi ha disposto il transennamento dell’area interessata alla esondazione. Con lui il sindaco ha voluto seguire le operazioni sino a mattina inoltrata, curando personalmente la direzione degli uffici comunali che hanno attuato gli interventi. La tempestività dell’azione ha scongiurato il verificarsi di altri incidenti. Per i ragazzi che occupavano le due auto solo un po’ di paura, subito messa in fuga dal tempestivo intervento dei soccorsi.

Articolo tratto dal Sito del Comune, foto Misilmeri Blog.

Annunci

12 Risposte

  1. Nell’ultimo periodo noto un attività molto intensa del sito del comune, che se non sbahlio è gestito dall’ottimo Mimmo Tubiolo persona preparata e per bene.
    Mi auguro però che con l’avvicinarsi delle elezioni non tenda a ricoprirsi di ridicolo, la prossima volta ad esempio si potrebbe scrivere, che Il Sindaco con gli Amministratori hanno aperto in due le acque dell’eleuterio (stile Mosè) per portare in salvo intere popolazioni.
    Ragazzi per favore… i Misilmeresi non sono stupidi e da 5 anni che il paese è abbandonato, e adesso negli ultimi 2 mesi fate uscire ste *******.
    Un appunto anche ai ragazzi del blog, fate un buon lavoro, ma cercate soltanto di riportare delle notizie credibili, e non così incredibilmente faziose.

  2. In un mondo pieno di egoismo,dove si scalpita si calpesta e si abbandona chiunque si mette fra noi e il nostro obbiettivo (soldi ,carriera,)senza rispetto per i nostri simili!!Oggi ,chiedo a voi di correre per un obbiettivo comune!! Mandate un sms al48541 del valore di 2 euro,contribuirete tramite AGIRE onlus ad aiutare i terremotati di HAITI!! Facciamo tutti insieme un piccolo gesto che aiuta tante persona.Grazie!!

  3. Stricasale mi hai anticipato, anche mi sono fatto 4 risate leggendo l’articolo, non tanto per il fatto di cronaca, sicuramente i picciuttedde sappiro a cacare ri supra. Ora dico io, o chisti erano parente ri l’amminstratore oppure un capiscio picchì uno ca c’ave a machina n’mezzo l’acqua ave a chiamare o sinnaco… ma dico io pi sti cose ci sunno i vigili ru foco, i carrubinere, a protezione civile. E circate ri avantarive chiù picca ca ci fate chiù fiura

  4. Può darsi che il commento di “Stricasale” possa essere corretto, ma senza ombra di dubbio dobbiamo ringraziare questa amministrazione (in generale) che ha dato la possibilità al gruppo di volontari di protezione civile guidato da Ugo Maganesco, di operare all’interno di Misilmeri.
    Io abito a Piano Stoppa e ho personalmente visto i volontari e Ugo Maganesco (che conosco solo di vista) lavorare sotto le intemperie per ore ed ore a causa dei disagi che si sono verificati per la forte pioggia. Grazie ragazzi.

  5. La gestione del territorio è una cosa seria che necessita di adeguate e tempestive misure di precauzione. Se ci fosse scappato il morto anche questa volta, la cosa sarebbe stata presto dimenticata dall’apporto di chissà quale tardiva sistemazione. Dico questo perchè volevo ricordare che lì dove la signora Rosa Belvedere ( diciamo pure il nome di una vittima della goffagine, dell’incuria, e della negligenza, per non dire della corruzione, di chi deve salvaguardare la sicurezza dei cittadini) è stata travolta dalle acque esistevano i piloni di un ponte che non era mai stato ultimato. Solo dopo si costruì l’attuale ponte.

    La sistemazione del fiume Eleuterio è inadeguata. Lo sanno i contadini, lo sanno i cittadini, lo sanno gli amministratori, lo sanno gli uffici competenti della provincia, lo sanno pure le capre. Forse ci vuole che lo sappia la Procura della Repubblica.

  6. @LIMPIDO

    TI SPIEGO IO PERCHE’ HANNO CHIAMATO IL SINDACO…..

    PICCHI’ AVIA A ESSERE QUALCHE PARENTE…..

    MMMAAAAAAA!!!!!

  7. invece di fare curtigghiu si dovrebbe pensare prima di agire e se voi scendeste li si vedrebbe tutta a lurdia ca ce rintra u ciumi ,forse si dovrebbe pensare a ripulirlo insieme xke nn intendo fare la fine di quelli in toscana con le case allagate pensateci!!!!!

  8. ahahahahahah, tra un pò ci diranno che l’amministrazione sta cercando di pulire l’acqua dell’eleuterio con dei maxi depuratori per poi renderlo navigabile
    Ma piffaure

  9. CONDIVIDO ASSOLUTAMENTE IL PENSIERO DI ” SHERPS”…..

    AHAHAHAHA U BELLU E’ SI TROVANO QUALCHE TITANIC DA RINTRA!!!!!!

  10. ora dico iooo manca l’acqua e vi lamentate…..poi l’acqua cè è pure in abbondanza e vi lamentate lo stesso…. ma ki vuliti ra vita!!!!! 🙂

  11. l’amministrazione fa acqua da tutti i lati, e per di più è lorda!

  12. da indiscrezioni so che tutta quest’acqua è perche la diga dello scanzano da tanto tempo ha bisogni di riparazioni.cosi sono strapieni e l’acqua in eccesso la buttano sul fiume.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: