• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,743,445 visitatori

La risposta dell’architetto Pizzo sulla questione Cimitero

Delucidazioni riguardo all’articolo del sig. Pippo Guagliardo (con il beneficio del dubbio sulla sua effettiva identità).

Lei afferma di non essere geometra, ne architetto, io spero, neanche ingegnere.

Lei stesso si definisce: – “aimè” frequentatore abituale del posto.

E’ alquanto strano non esserci mai incontrati. Avrei potuto darle le risposte in tempo reale. Avrebbe potuto darmi una soluzione migliore per risolvere il problema da lei evidenziato, magari durante lo stato d’avanzamento dei lavori. Lei, così edotto in merito alle norme sull’abbattimento delle barriere architettoniche, persino sui “marchingegni elettrici … e poi si guastano?” Lei, che è entrato all’interno di un’area di cantiere ed ha scattato delle foto, che ha percorso le scale lunghe e ripide, e non ha capito “come si può approvare e realizzare nel 2010 una struttura, etc, etc …”.

Forse la sua riflessione è tardiva, fuori tempo massimo o, ancora, fuori luogo.

In ogni modo avrà le risposte, le merita, e lo farò in qualità di progettista e direttore dei lavori dell’ampliamento del cimitero – 3° Lotto.

Le merita per due ragioni: la prima perché volontariamente o involontariamente lo ha chiesto in maniera diretta; la seconda perché ha fatto ricordare a chi frequentemente elenca tutte le opere compiute dall’amministrazione, omettendo regolarmente o dimenticando (forse), l’ampliamento del cimitero.

Il progetto dell’intero ampliamento del cimitero, cosiddetto vecchio, risale al 1987.

La realizzazione delle opere è avvenuta in seguito a 3 distinti progetti esecutivi (tecnicamente sono chiamati lotti), l’ultimo dei quali, risalente al 1999, è firmato dal sottoscritto.

La gara d’appalto è stata espletata nel 2007, dopo che nel 2006 sono stato incaricato di dirigerne i lavori. Questi sono iniziati nel febbraio 2008. Nell’ottobre dello stesso anno, il sottoscritto ha redatto una perizia di variante, in altre parole un progetto in buona parte rinnovato, per risolvere alcuni “inconvenienti” legati all’orografia del sito. (Per orografia s’intende, così per capirci, situazione altimetrica del terreno).

Con ciò, sinteticamente, ho dato risposta alla sua prima domanda.

In merito alla rimanente parte del suo commento, la risposta è la seguente.

Il carro funebre, persino la betoniera, può accedere all’interno della “nuova area”. La persona diversamente abile, in particolare chi è costretto a muoversi su una sedia a rotelle, può accedere in ogni parte della “nuova area” perché le pendenze dei viali sono state progettate nel rispetto della normativa inerente.

Per sua conoscenza, laddove è difficoltoso accedere ai luoghi tramite delle rampe con pendenza adeguata, la norma prescrive di collocare lungo le scalinate delle pedane cosiddette montascale (per capirci, “i marchingegni elettrici”).

Le faccio presente che, originariamente, la differenza di quota media del terreno, sul lato corto della ”nuova area”, era di 5 metri, mentre sul alto lungo era di 11 metri.

Adottando una pendenza del 10% (solo per facilità di calcolo), di norma è del 6%, per superare i 5 metri di dislivello, la rampa avrebbe dovuto misurare 50 metri, ma il lato corto della “nuova area” misurava 25 metri, a cui bisogna sottrarre ulteriori 10 metri circa relativi ai tre viali.  Inoltre, se considera che il dislivello del terreno l’ha voluto madre natura, perché pretendere tanto da un comune mortale come me? Perciò, si accontenti(!) dei “marchingegni”.

In merito agli addetti alle pompe funebri, se, come estremo sacrificio, volessero portare il feretro a spalla, sarebbe una loro (apprezzabile) scelta. Diversamente, è stato previsto l’uso dei monta feretri e dei carrelli, già in dotazione al custode del cimitero.

Il resto, lei lo conosce già.

Se dovesse avere ancori dei dubbi, delizi la vista con le fotografie a corredo ed alla fine del mese faccia una gita presso la “nuova area” del cimitero, insieme agli altri eruditi commentatori.

Pregandola di accettare le mie scuse per il ritardo delle risposte e con l’auspicio di essere stato esaustivo, le auguro una buona permanenza al cimitero.

Non mi fraintenda, voglio dire, continui con le sue abituali visite cimiteriali.

Saluti, architetto Antonino Pizzo

Annunci

28 Risposte

  1. Intanto per non sapere nè leggere e nè scrivere, io mi tocco!

  2. Sembra un articolo scritto da un bimbo di tre anni, che fa le soverchierie….!!!!

  3. Caro Nicola a cu risci…..io a mano ullalivavo proprio mentrce liggia!!!!!

  4. inizio con complimentarmi con l’Arch.Pizzo per la sua serietà nel rispondere a quell’articolo,e nel ricordare che quando si elencano le opere di questa amministrazione si dimentica sempre il cimitero..progetto vecchissimo che grazie a questo sindaco e a lei oggi trova un riscontro positivo…
    chi ha scritto quell’articolo ha voluto prima di arrivare al problema reale attaccare l’amministrazione …mi dispiace dire che le opere in cantiere e nn ancora terminate non sono opere utilizzabili quindi possono essere apportate ancora modifiche o aggiunzioni come si vede dalle foto dell’arch. dove sono prensenti le scale porta disabili che nell’articolo precedente ancora nn erano montate..cmq il cimitero come altre opere che vedremo presto finite è la dimostrazione che questa amministrazione ha tolto dai casetti molta carta e finalmente l’ha fatta diventare cemento a servizio di misilmeri…cmq caro architetto un consiglio personale si metta un corno al collo nn si sa mai..complimenti e mi permeta lo scherzo

  5. Mi sembra che come risposta sia davvero esagerata e tutte le foto fuori luogo, mancano solo i disegni tecnici; in fondo il Sig. Guagliardo ha fatto notare un problema reale.

  6. A me sembra una risposta adeguata a tutti i commenti fatti nell’articolo precedente.

  7. questa parte del cimitero è megghio ra chiazza!!!!

  8. lo trovo un po troppo megalomane…..

  9. Dobbiamo intervenire anche questa volta per una puntualizzazione.
    Il Sig. Pippo Guagliardo ci ha contattati tramite Facebook il 10 gennaio alle ore 16:34 e ha pubblicato sulla nostra bacheca il suo post che noi abbiamo riportato.
    Per noi l’articolo ha un autore specifico e facilmente riconducibile.

  10. Concordo con Valentino, quasi quasi vene ri ire a passiare ne viale ru cimitero. Il progetto sembra che risponda a tutti i requisiti di legge, e poi mi sono accorto che u sbalanco è vero avuto como schifia lo doveva superare tutto stu dislivello, a massimo putia mettere i scale mobili

  11. Io sono ignorante in merito a loculi,ma noto sia nel vecchio che nel nuovo centinaia di posti dedicati alla sepoltura dei bambini,ma si aspetta in questo paese la scanna degli innocenti?Ma a chi è venuta la felice idea di mettere una percentuale così alta dedicata a tale sepolture? In 20 anni solo 4 bambini seppelliti e poi tutto vuoto, Mha, aspetto delucidazioni visto la mia ignoranza nella progettistica .Come vorrei tanto sapere se è prevista una camera mortuaria decorosa e dignitosa, o dobbiamo mettere i defunti in attesa di essere seppelliti, in un magazzino con tanto di porta con vetro rotto da ben tre anni?

  12. Sono sconvolto!!Per la prima volta,sono assolutamente daccordo con il dott.Pizzo!! Complimenti ,è stato cristallino e professionale!!Cordiali saluti,Gianluca…ALé!!!

  13. Architetto, la sua risposta è di un tale livello di permalosità da rasentare il ridicolo. Si ricordi che chi prende denaro pubblico, a qualunque titolo, è tenuto alla massima trasparenza e serietà, anche negli atteggiamenti, nei confronti degli utenti -cittadini, che in definitiva sono quelli che pagano.
    Saluti

  14. @Maria Concetta Schimmenti

    Egregia amica del blog…allora tu sei di quelle che per dipingere una parete grande compra un “pennello grande”….???…no…..perchè se la vista dei piccoli loculi ti ha fatto pensare alle piccole bare forse hai commesso un errore…credo che quello sia l’ossario!!

  15. in risposta a “cittadino” che scrive riguardo alle delucidazioni dell’arch. Pizzo: nn voglio difendere nessuno…… ma se l’arch. è stato cosi pignolo nel descrivere le fasi lavorative dell’ampliamento del cimitero , sicuramente nn è stato per permalosità, visto che in questo Comune tutti abbiamo da ridire su tutto e su tutti, senza fermarci per riflettere!!!! additiamo gli altri, come se tutto cio’ che si fa (anche se è poco!!!!) in questo dannato paese è sbagliato…. il nostro modo di pensare è sempre quello che gli altri sbagliano sempre…. l’amministrazione comunale nn fa un c.. ….etc etc

  16. opera degna del moma di new york ?
    non entro in questioni tecniche, perche non di mia competenza, però a dispetto delle delucidazioni dettagliate relazionate con molta chiarezza; devo dire che un pò permalosetto il dott. Pizzo lo è.
    infondo la domanda iniziale era molto semplice, dare cosi tante sferzate per cosi poco, esagerato.

  17. Marilù.entrando dall’ingresso principale dove ci sta il colonnato se vai in fondo a destra e scendi le scale, li troverai ancora in cemento e senza definite, in tanti stanzoni pieni di umido, li troverai gli ossari, infatti già ci sono alcuni di questi l’oculi già occupati dei resti dei defunti, e informandomi mi hanno detto che sono a misura per le cassettine,invece quelli che ti dico io sono di misura più grandi per contenere una piccola bara.

  18. Le auguro una buona permanenza al cimitero ………..ahahahahahhahahahahahahahahahhahahahahahah bellissimooooo

  19. mi trovo daccordo con fina al 100% qui tutti sono bravi a criticare chi lavora senza una volta ammettere le cose come stanno…c’è gente che negli articoli contro l’amministrazione scrive tanto in questi articoli manco risp…forse perchè nn ha la dignità e la serietà di dire le cose come stanno..non faccio nomi ma chi se la sente stringe i denti e sintomo di poca serietà..

  20. @Fina
    Fina sei partita, e grassa hai finito!
    Hai ragione a dire che ci si lamenta sempre in questo paese! Ma il vero problema non è la lamentela in se’ ma la lamentela fatta come curtigho, che non produce nulla. E’ giusto lamentarsi con l’amministrazione ed è giusto pretendere perchè altrimenti che c…… ci stanno a fare i nostri amministratori con tutti gli impiegati? a prendersi solo lo stipendio? Devono lavorare!

  21. E’ proprio il caso di dire: MA C’E’ DI MORIRI!…..dal ridere.

    A partire dalla risposta spocchiosa e inutilmente pomposa di Sua Maestà l’Architetto! che parla come se avesse fatto l’ottava meraviglia del mondo(e invece ha fatto una piccola parte di un piccolo cimitero di provincia). l’ho trovato particolarmente comico, non nelle singole battute, ma nell’insieme! davvero bello.

    E che dire di Gianluca? Se dici cose buone dell’amministrazione puoi diventare il suo migliore amico!

  22. Questo cimitero somiglia alla piramide di Cheope, lo potremmo definire come Patrimonio dell’UNESCO che ne dite? Saluti

  23. Riportiamo per intero il commento che il signor Pippo Guagliardo ha lasciato sul nostro profilo Facebook (lo avevamo invitato a lasciarlo direttamente sul blog)

    Caro Architetto io non le risponderò ripetendo quello che ha già detto lei anche perché non ne avrei il tempo , ma voglio puntualizzare un paio di cose.

    Intanto mi complimento con lei per il modo in cui mi ha risposto , le sue parole rispecchiano la sua indubbia professionalità .

    In secondo luogo mi p…reme rassicurarla sulla mia identità Giuseppe Guagliardo ma per tutti Pippo.
    Probabilmente non ci siamo mai incontrati o forse si , perdoni la mia ignoranza ma io non credo di conoscerla .

    Mi dispiace che lei abbia interpretato la mia “richiesta di chiarimenti” come un attacco personale visti i toni con cui mi ha risposto , la mia voleva essere solamente la segnalazione di un secondo me futuro disagio che potevamo anche evitare ai nostri amici in “carrozzina”.
    Visto che le prime avvisaglie di leggi e decreti vari in materia risalgono al lontano 1968, pensavo che di questi problemi nel 2010 non si dovrebbe neanche più parlare………….. perche non dovrebbero nemmeno esistere.

    Onorato di aver ricevuto la Vostra preziosa attenzione Pippo Guagliardo.

  24. Architetto Pizzo, io non ho il piacere di conoscerti, però mi chiedo se scorre veramente sangue blu nelle tue vene.
    Comunque prescindendo dalla mia domanda, mi accorgo che i tuoi sudditi sono poco inclini a riconoscerti dei meriti, a parte qualcuno e in particolare gianluca che a me piace chiamare salvatore o totò.
    Il dott. gianluca è sconvolto. Ho visto in altri articoli sferrarti attacchi personali ai limiti del consentito e tu non hai dato risposta. Io non capisco il tuo silenzio, dai sfogo ai tuoi pensieri, con gianluca vincere è facile.
    Io non ho nessuno interesse a difenderti o a condannarti, però avendo una adeguata infarinatura nel campo edilizio, io avrei impostato i manufatti in maniera da sfruttare al meglio le pendenze del terreno e permettere alla macchina che trasporta le bare di arrivare in tutte le parti.
    Alla prossima.

  25. ……ma scusate non si potrebbe risolvere il problema comprando un forno cremarorio?………anzichè ampliare il cimitero……..e le ceneri ce li portiamo a casa , e meno cammurrie pi tutti!
    anzichè aspettare anni per una degna sepoltura!.

  26. Non avevo dubbi sul fatto che una risposta precisa e dettagliata dell’arch. Pizzo si potesse leggere in tempi brev dalle “colonne” di questo sito, del resto la serietà e la professionalità dell’architetto sono note ai più.
    Qualcuno afferma che dare risposte ai cittadini quando si “maneggia” denaro pubblico sia una cosa giusta, ed è proprio quello che ha fatto l’architetto Pizzo (quanti altri progettisti investiti dal Comune hanno così esaurientemente dato delucidazioni?), sul tono ironico (e non spocchioso) della risposta, ricordo all’autore dell’articolo precedente e a i suoi commentatori gli sberleffi gratuiti “diamogli un oscar” che vincolano l’autore della risposta a darne una ironica.
    Sta di fatto che dopo la risposta dell’architetto nessuno è riuscito a smentirlo sul piano tecnico.
    Mi si consenta, infine, questo spazio per ricordare come un blog possa diventare facile vetrina per denigrare il lavoro altrui a qualunque titolo prestato.

    Cordialità

  27. d’accordissimo con Giuseppe Carbone!!!! ora basta pero’, ……facciamoci un’esame di coscienza, quanti di noi assolviamo i nostri doveri in questo “bel paesello”?????…. mhm mhm …. vogliamo solo diritti…… ed i doveri??? il famoso esempio: se ci troviamo al nord siamo tutti attenti a non sporcare x terra…. se ci troviamo nel “bel paesello” allora chi se ne frega!!!!!…. buona giornata a tutti!!!

  28. Ho visto il cimitero e il colonnato. Ho visto le piccole nicchie (saranno gli ossari), sono pure sceso giù, però mi sono confuso, la maria concetta schimmenti forse non distingue la destra dalla sinistra e credo pure che quello che la schimmenti ha visto, non ho capito dove l’ha visto.
    Ma quale cimitero ha visto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: