• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,754,777 visitatori

Cancellata la Tributi Italia, la palla passa al comune

Si porta a conoscenza dei contribuenti che la Società Tributi Italia Sp.A., concessionaria del servizio di accertamento e riscossione dell’evasione e/o elusione dell’ICI e della Tarsu, nonché del servizio di riscossione della TOSAP e dell’Imposta sulla Pubblicità e Pubbliche Affissioni, è stata cancellata dall’Albo dei Concessionari, giusta sentenza del TAR Lazio n. 01009/2010; pertanto dal 29.01.2010 tutti i contribuenti che hanno ricevuto avvisi di accertamento e/o ingiunzioni di pagamento possono, per eventuali chiarimenti, rivolgersi all’Ufficio Tributi del Comune dal lunedì al venerdì  dalle ore 9,00 alle ore 12,30  e nei giorni di martedì e giovedì anche dalle ore 15,30 alle ore 17,00.

Informazioni telefoniche possono essere richieste anche ai seguenti numeri:

  • ICI 091-8711341   Sig.ra Ramondo
  • TARSU 091-8711352   Sig.ra Fontana
  • TOSAP-PUBBLICITA’ 091-8711339   Dott. Traficanti

Si precisa altresì che i pagamenti potranno continuare ad essere effettuati sui bollettini di c/c postali già inviati da Tributi Italia S.p.A. nella considerazione che Poste Italiane S.p.A. provvederà a mettere giornalmente le somme versate a disposizione del Comune di Misilmeri.

dal sito del comune di Misilmeri

Annunci

12 Risposte

  1. e dire che qualche tizio va in giro chiedendo soldi per affissioni o altro.. STATE ATTENTI!!

  2. ora chi spiegherà ai cittadini il danno erariale causato al Comune dalla Tributi Italia per il mancato controllo da parte della componente politica e dagli uffici preposti attendiamo una spiegazione esaudiente mi auguro da parte di gianluca o dall’eminenza grigia (scusate sempre “ROSSA”), oppure da qualche consigliere (Carnesi o Abbandoni) tanto attenti ai conti del comune.

  3. Misilmerese attento:Vedi se tu avessi un pò studiato ,capiresti che il ritiro della concessione a Tributi Italia,non la esenta dalle enormi somme che deve versare hai molti Comuni Italiani!!Tributi Italia è stata cancellata delle aziende che si occupano della riscossione dei tributi, ma è sempre obbligata a far fronte ,naturalmente dopo i vari procedimenti giudiziari,a versare fino all’ultimo centesimo che ha preso dai contribuenti!!Il mio personale pensiero va hai dipendenti che si trovano senza lavoro!! A questi va la mia sincera solidarietà e spero per loro che si trovi una soluzione!!Cordiali saluti,Gianluca…ALé!!!

  4. caro gianluca sei un’arca di scienza
    se la tributi italia e’ stata cancellata dall’albo non e’ certo per capriccio di un giudice ma bensi’ per bancarotta se un’impresa va in bancarotta segue la stessa prassi di un fallimento con le conseguenti procedure e per non dilungarmi su di esse
    STUIATIVI U MUSSU

  5. Non conosco Gianluca e non so che rilevanza ha in questa faccenda… ma mi sembra una persona un pò troppo ingenua
    Tributi Italia da qualche anno vede revocati i mandati in innumerevoli comuni d’Italia; se si fa un giro su internet, si renderà conto che la situazione è da brividi , altro che restituzioine di quanto incassato.
    Un anno fa ho avuto modo di partecipare ad una discussione su questo blog, riguardante la situazione fallimentare di Tributi Italia.
    Ho fatto delle ricerche ed ho riscontrato una quantità enorme di comuni che avevano interrotto il rapporto con la società in quanto la stessa si era resa morosa di tanti e tanti milioni di Euriiiii
    Già allora, l’Amministtrazione avrebbe dovuto attenzionare la questione invece, da allora ad ora, le cose sono andate a peggiorare;
    Nessuno si accorgeva di niente, solo adesso siamo tutti bravi a dire che si sono fragati i soldi ??
    Siamo sicuri che non c’è stato nessuno a fare da spalla ? la questione è vecchia ma sembrava non interessare a nessuno
    leggete i post ” AVRA’ RAGIONE NOSTRADAMUS ” del 29/04/2009 e ” SAN GIUSTO… TI PREGO…..” del 07/05/2009

  6. Dimenticavo :
    Hanno appurato i nostri amministratori, considerati i segnali di poca affidabilità della società, se è stata osservata la disposizione normativa riguardante l’obbligo di aumento del capitale sociale prevista dall’art. 2 comma 7 bis del dl 185/08 ?
    La Tributi Italia avrebbe dovuto aumentare il suo capitale sociale a 10 milioni di euro.

  7. alda: Ma perchè quando un spa va in fallimento non ha più responsabilità?Dimmi illuminami che io sono ingenuo!! Tu saprai benissimo che verranno pignorati propietà titoli beni anche delle varie aziende socie!! Allarmismo inutile !!Credi che scrivendo qualche articolo sai tutto?? Informati!!! Ho detto precedentemente che il comune di Misilmeri si è affidato a uno dei migliori legali di Roma ,e sono sicuro che con il tempo riuscirà a riportare queste somme in seno al comune !! Stiamo a vedere!! Comunque voglio ricordare che Misilmeri anche venendo a mancare queste cifre è uno dei pochi comuni Siciliani in attivo!! Non sarà perchè è stato amministrato in maniera egreggia?Ripeto ,il mio pensiero va hai dipendenti che hanno perso il propio posto di lavoro e che spero si possa trovare per loro una soluzione !Cordiali saluti,Gianluca…ALé!!!

  8. ohhhh adesso si….la palla passa al comune……di male in peggio ?!?!?!?!

  9. CARISSIMO GIANLUCA,COME BEN TU SAI (ESSENDOCI DENTRO FINO AL COLLO ) QUANDO UN’AMMINISTRAZIONE DI UNA SOCIETA’ FALLISCE, ALL’INTERNO DELLA SOCIETA’ NON SI TROVANO NEMMENO I CHIODI.
    SAI PERCHE’ ?
    PICCHI SI MANCIARU.
    MA DOVE SONO QUESTE PROPRIETA’,TITOLI,BENI MOBILI ED IMMOBILI.
    LEVATILLI STI PARAOCCHI.

    DI AI TUOI AMICI CHE E’ ARRIVATA L’ERA DELLO SLOGGIATISMO, QUESTIONE DI UN PAIO DI MESI.

  10. nn per difendere qualcuno ma vorrei dire la mia..
    ricordo che il contratto stipulato con questa società risale a molti anni fa(2002) quando la stessa società si chiamava se nn mi sbaglio ausonia..il provvedimento fu adottato dalla Giunta passata prima del commissariamento ci sono le delibere che lo possono confermare che li fu dato l’incarico..da li questa società ha cambiato diversi nomi fino a chimarsi tributi italia..ricordo anche che la giunta Badami visto che la società nell’ultimo periodo diventava sempre più morosa aveva avviato già da tempo una azione legale per rescindere il contratto nei confronti di codesta società..a roma si è formato un comitato di sindaci che dalla stessa società devono percepire soldi..misilmeri si colloca al gradino più basso visto che ci sono comuni che vantano ben 35 milioni di euro da questa società..cmq il nostro sindaco nn ha intensione completamente di tralasciare questo fatto,anzi insieme agli altri sindaci portano avanti una azione legale congiunta a roma..da quel che so cmq i vesamenti effettuati negli ultimi tempi a questa società e quelli in via di pagamento verrnno e sono già stati incassati dal comune..

  11. Purtroppo l’attuale amministrazione ha trovato il contratto con Tributi Italia già stipulato. Su questo non ha colpe. E’ stata la passata amministrazione (con sincado Di Spezio) che ha firmato l’infausto contratto che si è rinnovato automaticamente senza che potesse essere annullato.

  12. dico io nn voglio creare polemica ma penso con il mio commento di avere solo chiarito le idee a chi magari le aveva confuse,,,queste nn sono difese a nessuno tutto quello detto da me è documentabili con atti scritti nn chicchere..ricordo che il contratto fu deliberato dalla giunta passata (atto presente in comune) …le azioni legali di questa amministrazione prima del fallimento(documentabili) l’azione intrapresa ora con gli alri sindaci(documentabile) quindi..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: