• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,743,785 visitatori

Forse…….. stanno tornando !!!!!!!!!!!

Si è da poco conclusa un importante riunione presso i locali dell’AMIA di Palermo.

Presenti i Commissari liquidatori dell’AMIA, Lupi, Romano e Sorbello , il Direttore Generale del Comune di Palermo, l’Ing. Lo Cicero, il Commissario straordinario ing. Raciti, ed i sindaci dei paesi appartenenti al Coinres.

Al centro del confronto, una disposizione dell’Ing Raciti, che vincolerebbe i Comuni del Coinres a instaurare singolarmente, un accordo per il conferimento dei rifiuti in discarica, direttamente con L’Amia, proprietaria dell’impianto di Bellolampo.

Per far ciò, l’azienda Palermitana, ha proposto un nuovo contratto ai Sindaci, da firmare entro le 17:00 di domani.  Ai Comuni che non firmeranno il nuovo contratto dell’Amia, sarà impedito fin da domani di varcare i cancelli di Bellolampo.

Discorso a parte è stato fatto per i Comuni debitori , Bagheria su tutti, infatti questi Comuni oltre a firmare il nuovo contratto dovranno impegnarsi a risolvere la loro esposizione debitoria entro pochi giorni.

Il Comune di Misilmeri,  è stato rappresentato in questa riunione dall’Assessore Vitrano prima, e dal Sindaco  Badami dopo,  entrambi si sono affrettati a precisare che il nostro Comune non ha nessun debito nei confronti dell’Amia, anzi, vanta addirittura crediti nei confronti del Coinres.

Annunci

10 Risposte

  1. ma dai come si fa? sempre la stessa storia… a bagheria gia hanno chiuso le skuole e oggi le hanno riaperte ma la spazzatura nn l’ hanno levata è impoxibile continuare ks….

  2. ma come a Bagheria non hanno ancora raccolto i rifiuti?
    Stu badami……….

  3. aaaaaaaaaaaaalla grandeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  4. Dal sito del Comune:
    Mercoledì 3 marzo, alle ore 20,00 in diretta televisiva su TSE, alcuni sindaci facenti parte del Consorzio COINRES affronteranno il problema dell’emergenza rifiuti alla luce delle novità di queste ultime settimane ed in particolare della riforma di tutto il settore dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Saranno presenti: Salvatore Badami, sindaco di Misilmeri, Biagio Sciortino sindaco di Bagheria, Giovanni Di Giacinto sindaco di Casteldaccia, Gaetano Di Chiara sindaco di Villabate e Giuseppe Cannizzaro sindaco di Ficarazzi.

  5. O sinnaco ormai un ci crio manco si vene cunfissato.
    Per quante volte ha detto che non avremo piu avuto problemi di munnizza…
    Capisco che non è un problema che non riguarda solo noi, o che può non dipendere solo da lui, ma dovrebbe avere il buon senso di evitare di dire frottole di continuo

  6. E quanno mai, paria troppo bello pi essire vero!

  7. Dopo la trasmissione di alcuni minuti fa, cari sindaci abbiamo tutto più chiaro!
    vi siete parati solo il cuscus! Badami badami badami, come fai a dire che è colpa del nome del Coinres che i giornali portano alla ribalta che ci sono state delle assunzioni non regolari, cioè solo per il fatto di chiamarsi Coinres, visto che gli altri ato non hanno nome, i giornali si scagliano contro il nostro Ato.

    Poi lasciamo stare la citazione della famiglia Moro, speriamo che la storia ti dia ragione nel più breve tempo possibile, ma che nel frattempo lasci la poltrona di sindaco.

  8. Dimenticavo l’hanno firmato il contratto!! quindi per il momento si continua a scaricare a Bellofulmine

  9. comunque la spazzatura non è stata raccolta dappertutto, le zone periferiche sono ancora invase..

  10. bella foto, il sindaco la potrebbe utilizzare per il manifesto elettorale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: