• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,747,062 visitatori

Facevano prostituire le mogli, sgominata la banda

Aveva trasformato un’abitazione di Cefalù in un’alcova, in una vera e propria casa a ‘luci rossè, occupata da una donna di Palermo che offriva il proprio corpo in cambio di denaro. Con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione, i carabinieri hanno arrestato L.G., una donna di 47 anni, anche lei palermitana.

Secondo l’accusa, la donna avrebbe messo la propria casa a disposizione di una delle due mogli che venivano fatte prostituire dai mariti arrestati la settimana scorsa, al termine di un’indagine condotta fra Misilmeri e Bolognetta, due centri del palermitano. Gli uomini, secondo i carabinieri, facevano prostituire le rispettive mogli per pagare le rate delle auto o delle moto di loro proprietà e nel frattempo accudivano i figli minorenni. All’indagata, che deve rispondere di favoreggiamento della prostituzione, sono stati concessi dal gip di Termini Imerese gli arresti domiciliari. Nel corso delle indagini, la 47enne era stata notata dai carabinieri in compagnia di una casalinga di Misilmeri di 33 anni che offriva prestazione sessuali a pagamento, d’intesa con il proprio marito. L’uomo era stato poi arrestato il primo aprile scorso assieme ad un altro indagato di Bolognetta: anche lui faceva prostituire la moglie. I militari di Cefalù sono stati allertati dalle denunce di alcune persone, residenti nella cittadina normanna, che hanno notato un continuo viavai di uomini in una casa situata fra i vicoli del centro storico. Per un mese hanno tenuto l’abitazione sotto osservazione e, grazie anche all’ausilio di intercettazioni, hanno verificato quanto accadeva all’interno. I militari hanno appurato che era stata proprio proprio la 47enne ad aver fatto pubblicare alcuni annunci sul Giornale di Sicilia, attraverso i quali venivano offerte determinate prestazioni a pagamento. In uno degli annunci si leggeva: ‘Cefalù. Novità nuovissima massaggiatrice appena arrivata riceve solo per pochissimi giornì. La stessa maitresse rispondeva al telefono, prendendo appuntamento con i clienti e snocciolando il tariffario in base alle prestazioni che venivano richieste e che venivano offerte quotidianamente dalle 8,30 a mezzanotte. I prezzi variavano dai 50 ed i 150 euro. La stessa casalinga è stata fermata a Cefalù a bordo di una Fiat Punto, nei pressi di piazza Cristoforo Colombo. La donna era in compagnia del proprio compagno convivente di 39 anni e del figlio di 23. Alla guida del mezzo c’era G.S., 35 anni, di Misilmeri, assieme alla moglie, una 33enne casalinga. Le due donne, in precedenza, erano state notate dai carabinieri mentre uscivano frettolosamente dall’abitazione sotto sorveglianza e salivano a bordo di un’utilitaria. (ANSA). COM-FAN

Annunci

6 Risposte

  1. Mammamia che degrado

  2. Ragazzi…ma dove le trovate ste foto!!! ahahahah complimenti! Un po’ di sensualità nell’aprire il blog ci sta pure bene! ahahahha
    In ogni caso tengo a precisare che rimango attonito da queste notizie e credo che in tutto questo Misilmeri non c’entri nulla…qualcuno che , al solito, viene ad infangare il nome del nostro paese.

  3. al prossimo sindaco voglio dare un consiglio, mettere un cartello all’entrata del paese ( lato palermo) con questa scritta ” COMPLETO, NON CI MANCA NIENTE”

  4. U SCHIFU RU SCHIFU…..

  5. E poi dicono che sono i Rumeni e gli Albanesi a fare queste cose. Mah cose dell’atro pianeta, rimango attonita all’ultima vergogna. Saluti

  6. @ AMBROSOLI

    DA UN LATO TI FACCIO RAGIONE…

    PERO’ NE DOBBIAMO METTERE TANTI ALTRI DENTRO IL PAESE CON LA SCRITTA…..

    (AIUTATE IL PAESANO CHE LO STATE SDIRRUBBANDO TROPPO – SOPRATUTTO CON GLI AFFITTI DI LOCAZIONE)—–

    CHE NE DICI ???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: