• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,754,802 visitatori

Per non dimenticare 23 maggio 1992/2010

Nel diciottesimo anniversario della strage di Capaci…. per non dimenticare

Sono morti per noi, e abbiamo il nostro debito verso di loro, questo debito dobbiamo pagarlo gelosamente, continuando la loro opera rifiutando di trarre dal sistema mafioso ogni beneficio che possiamo trarne, anche gli aiuti, le raccomandazioni i posti di lavoro facendo il nostro dovere. La lotta alla mafia, il primo problema da risolvere della nostra terra bellissima e disgraziata, non doveva essere soltanto, una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale che coinvolgesse tutti e specialmente le  giovani generazioni, le più adatte per sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, della indifferenza, della contiguità e quindi della complicità. Ricordo la felicità di Falcone quando in un breve periodo di entusiasmo egli mi disse “la gente fà il tifo per noi”, e con ciò non intendeva riferirsi soltanto al conforto che l’appoggio morale della popolazione da al lavoro dei giudici, significava qualcosa di più. Significava sopratutto che il nostro lavoro stava anche smuovendo le coscienze intervento di Paolo Borsellino 25 maggio 1992  ai funerali di falcone per non dimenticare :

  • Giovanni Falcone – magistrato
  • Francesca Morvillo –  magistrato
  • Antonio Montanaro – agente p.s.
  • Vito Schifano – agente p.s.
  • Rocco Di Cillo – agente p.s.

Si “salvano” Giuseppe Costanza, autista civile ministero grazia e giustizia,  seduto dietro l’auto di Falcone, e i tre uomini di scorta  dell’ultima  auto, Paolo Capuzzo, Gaspare Cervello e Angelo Corbo. Altri venti i feriti che transitavano in quell’istante maledetto. Paolo Borsellino verra’ ucciso dopo soli 57 giorni, il 19 luglio 1992.

Inviato da Pungolo

Annunci

10 Risposte

  1. E come al solito i commenti in questi articoli scarseggiano, meglio parlare di inter ed elezioni e non di mafia

    La mafia è dentro ognuno di noi, e nemmeno ce ne rendiamo conto. Se prima non esce dalla nostra mente non andrà mai via dalla nostra TERRA. Io amo la mia sicilia, e mai l’abbandonerò, e non avrò paura di difenderla… perchè no… anche a costo della vita, come ha fatto il giudice Falcone. Piccoli gesti, non serve molto, e la nostra vita e quella dei nostri figli sarà migliore.

  2. Per non dimenticare!!
    «Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini.»

    Ma vedo pochi uomini…

  3. davvero un giorno nero per la nostra Sicilia… spero che almeno la sua morte possa servire da esempio a tantissimi giovani senza ideali….e che i suoi carnefici possano bruciare all’inferno!!!!
    carissimo Diamond come vedi io scrivo e parlo di mafia senza paura in questo e in tutti gli articoli che soltanto parlano anche marginalmente di mafia… e lo faccio mettendo sempre il mio nome e cognome!!!!
    Mi piacerebbe un giorno poter leggere migliaia di commenti firmati.. perche’ e’ anche in queste piccole cose che dobbiamo battere la mafia… non avere paura a manifestare le proprie idee mettendo la “faccia”….

  4. Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola.
    Giovanni Falcone ♥

  5. Come hai ragione caro Ciro,la mafia va combattuta senza se e senza ma,e queste cose si dicono mettendo la propria faccia.Condivido in pieno il tuo commento.Ma è anche vero che visti gli ultimi risultati sul contrasto alla criminalità, sono fiducioso e rimango convinto che si possa uscire dal dannato e drammatico tunnel in cui i cosìdetti “uomini d’onore” hanno costretto il nostro popolo, anche con vergognose e disgustose collusioni col potere politico.
    Spero,ardentemente ,per noi tutti e per i nostri figli,che presto si possa parlare della mafia come un bruttissimo ricordo.Per Giovanni Falcone che dire che non sia già stato detto.Mi limito soltanto ad un sincero grazie dal profondo del cuore.A tutti i caduti della lotta alla mafia,grazie anche a nome dei nostri figli,non vi dimenticheremo mai

  6. UN GIORNO DA NON DIMENTICARE, SICURAMENTE RIMASTO IN TUTTE LE MEMORIE DELLA GENTE CHE CHE HA MOLTA DIGNITA’……

    LORO SONO MORTI PER DARE UN FUTURO A NOI SICILIANI….

    E COME DICE CIRO E CHE I SUOI CARNEFICI POSSANO BRUCIARE ALL’ INFERNO…..
    SI PERCHE’ ALLA FINE SOLO IL GIUDIZIO DEL NOSTRO DIO POTRA’ DARGLI LA CONDANNA CHE MERITANO….

    GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO NEI NOSTRI CUORI VIVETE SEMPRE….

  7. Ieri a Piano Stoppa nel comizio del candidato sindaco Carnesi è stato ricordato il giudice Giovanni Falcone
    salutato da un’interminabile ed emozionante applauso. Il ricordo del giudice e della sua scorta scuote profondamente le coscenze della società civile. Oggi più che mai non bisogna abbassare la guardia per liberare la Sicilia dalla mafia.

  8. La mafia va combattuta isolandola,denunciado ad alta voce, no di certo farsi affiancare da essa in campagna elettorale.Chi ha orecchie per intendere intenda.
    Di certo non mi voglio sostituire a chi ne ha competenza,questo non è il mio mestiere.
    Ieri sera nel fare un minuti di silenzio, per commemorare Falcone e la sua Scorta,ho visto la piazza assente,e nell’applaudire, solo chi stava davanti il palco lo ha fatto,la rabbia che avevo in me non immaginate in quel momento quanto è stata,mi sono vergognata di essere figlia di questa terra maledetta,e con un grido di rabbia e dolore ho gridato VERGOGNA, QUEL GRIDO USCIVA DAL CUORE.
    Ancora oggi molti partiti a livello nazionale regionale e locale, candidano nelle loro liste mafiosi o parenti di essi scordandosi il vero significato della parola candidato,persone con condanne anche in cassazione ,non ci scordiamo i + di 100 tra deputati e senatori che siedono nelle rispettive Camere del Senato e Deputati,per non parlare dei vari governi regionali.
    Ancora continuo a gridare VERGOGNA,queste persone continuano ad uccidere ancora una volta ogni giorno le vittime della mafia.

  9. Questa è la Sicilia che vogliamo
    La sicilia di uomini liberi
    Uomini e Donne che camminano a testa alta
    Uomini e Donne che dicono no alla mafia


  10. @ MARIA CONCETTA SCHIMMENTI

    SIGNORA SCHIMMENTI LE FACCIO I MIEI COMPLIMENTI PER IERI SERA….
    E’ STATO DAVVERO VERGOGNOSO CHE MENTRE DELLA GENTE UMANA COME NOI RACCOGLIEVA 1 MINUTO DI SILENZIO PER RICORDARE I 18 ANNI DELLA SCOMPARSA DI FALCONE, CERTA GENTE RIDEVA E SGHIGNAZZAVA…..

    CERTI BUFFONI NON PENSANO AL FUTURO DEI PROPRI FIGLI…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: