• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,741,637 visitatori

18 anni fa la strage di via D’amelio. Noi non dimentichiamo !!!!!

Annunci

27 Risposte

  1. Non dimentichiamo nemmeno, che oltre al giudice Paolo Borsellino morirono nella strage, gli agenti di scorta Agostino Catalano , Emanuela Loi , Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina, naturalmente sono anche loro degli eroi !!!!!!!!!

  2. La mafia si può sconfiggere,basta che noi lo vogliamo,denunciando tutti gli atti mafiosi, come la richiesta di pizzoed altro.
    Per sconfiggere la mafia basterebbe che ogni cittadino, al momento di esprimere il proprio voto, si ricordi dei candidati che sono già stati condannati, o che sono stati assolti per infufficienza di prove, o i quali processi sono decaduti perchè in prescrizione. Solo così si può sconfiggere l’intero potere politico mafioso ed economico che fa affari con la mafia, solo così non ci ritroveremo ancora una volta a commemorare i morti uccisi per mano mafiosa.
    Per l’intera nazione oggi è un giorno triste e da non dimenticare.

  3. ti ha ucciso la politica…..

  4. “C’è un equivoco di fondo. Si dice che il politico che ha avuto frequentazioni mafiose, se non viene giudicato colpevole dalla magistratura, è un uomo onesto.No! La magistratura può fare solo accertamenti di carattere giudiziale. Le istituzioni hanno il dovere di estromettere gli uomini politici vicini alla mafia, per essere oneste e apparire tali». Paolo borsellino…
    IL PARLAMENTO SICILIANO E NAZIONALE SONO PIENI DI GENTE CHE VA A CENA O VA A MATRIMONI DI MAFIOSI!!!!!!!!
    Non credo bisogna aggiungere altro…. concordo con l’amica Maria Concetta… ricordatelo quando date il vostro prezioso voto!!!!!!!

  5. MI SONO COMMOSSO NEL RIASCOLTARE LA VOCE DI PAOLO !!!!!

  6. @luigi giambrone:
    avrei scommesso la vita!!!

  7. Ore 8:00 – via D’Amelio, ‘Presidio Agende Rosse’ fino alle ore 16.40 con iniziative della cittadinanza e della società civile [fra cui animazione dei bambini alle 9]
    Ore 16:00 – Letture per non dimenticare, fra cui Marilena Monti che recita “GIUDICE PAOLO”
    Ore 16:58 – Minuto di silenzio
    Ore 17:30 – Concentro in via D’Amelio per il corteo che muoverà alle 18 alla volta dell’albero Falcone… Mostra tutto
    Ore 18:00 – Partenza del corteo verso l’albero Falcone (via Emanuele Notarbartolo) dove avverrà la chiusura delle manifestazioni
    Ore 21:00 – Legami di storia [a cura dell’ARCI Sicilia] presso la Biblioteca comunale di Palermo
    questo è il programma di oggi per commemorare la strage
    Invito i cittadini misilmeresi a stendere fuori dalle loro case un lenzuolo bianco,segno della prima rivoluzione siciliana al potere mafioso!
    “la gente fa il tifo per noi”
    ricordiamole queste parole.

  8. la memoria dei nostri eroi deve essere sempre da monito per le nostre azioni, in ogni momento.
    uomini che hanno avuto il coraggio di difendere la nostra terra, lo hanno fatto per noi.
    a loro il nostro impegno per cambiare.

  9. Cari amici, non metto in dubbio che ciò che voi dite sia giusto, però quello che mi preme di più mettere in evidenza é un punto fondamentale, e cioé che fino a quando la gente comune non si renderà conto di essere responsabile del proprio male con quei piccoli e grandi atteggiamenti incivili mai e poi mai sarà risolto il problema drammatico della mafia. Mi sembra che la tendenza di tutti sia quella di vedere il male nei politici e amministratori corrotti, dimenticando che quelli molto spesso sono i nostri vicini, i nostri parenti, e perché no noi stessi, che da una parte siamo scorretti e dall’altra gridiamo allo scandalo, seppur reale. So bene quanto sia difficile cambiare la mentalità della gente, sfortunatamente non esistono rimedi miracolosi, non basta neanche lo slogan elettorale del nuovo sindaco che pretende che Misilmeri può cambiare, senza precisare con forza che prima di ogni cosa é la gente che deve cambiare. Lungi da me l’intenzione di offendere qualcuno in particolare, vi chiedo di scusarmi se il mio commento dovesse sembrarvi sbagliato. Vi abbraccio tutti. Gianni La Barbera

  10. io voglio ricordarlo…con le parole….di falcone…
    Chi ha paura muore ogni giorno….
    insieme ad un bel paio di video…

    un grazie….per tutte…le forze…armate

  11. questo video è commuovente e toccante come pochi !

    W BORSELLINO W CHINNICI W FALCONE W LE FORZE DELL’ORDINE

    LA MAFIA FA SKIFOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  12. politici voi siete la mafia…

  13. Eroi, nient’altro che eroi che si sono sacrificati per la libertà dei cittadini e per uno Stato che non sempre li ha aiutati.
    Non potrò partecipare agli eventi ma non dimenticherò mai quei volti e quei giorni di lutto che ricordo come fossero ieri.
    Grazie, Paolo. E grazie a tutti i ragazzi delle scorte che, per un tozzo di pane, mettono a rischio la propria vita per salvare quella di un altro. Grazie, ragazzi.

  14. palermo era pronta alla rivoluzione quel giorno.
    la rabbia esplose giustamente contro le istituzioni di allora che non seppero difendere i nostri eroi.
    oggi, come allora, rivendico il mio diritto a vivere libera dalla mafia e il mio dovere di muovermi solo ed esclusivamente nella legalità.
    volete fare un torto ad un mafioso? snobatelo, ignoratelo, fategli capire quanto poco vale. E se avete le prove denunciatelo.
    questi signori hanno il potere che noi siamo disposti a concedergli.. ricordatevelo sempre.

  15. E’ stata un’autentica guerra,è impressionante il numero dei caduti al servizio delle Istituzioni,per vile mano mafiosa.Dobbiamo ricordare sempre a noi stessi e ai nostri figli il sacrificio estremo di queste persone che combatterono per un ideale.Morirono per affermare la legalità Rocco Chinnici,intervistato da un giornalista ad un domanda precisa del cronista rispose con un pensiero semplice ma grandioso:”Io lavoro per i bambini come quello che vede lì,su quel balcone accanto.Si chiama Marco,ha sei anni il mio grande amico Marco.Lavoro per lui e per tutti i bambini come lui,noi forse non ce la faremo a vivere in una società libera dalla mafia e dalla mentalità mafiosa,ma se ognuno di noi lavorerà con onestà e rigore per sconfiggerla,un domani,forse,i bambini come Marco potranno vivere in una Sicilia liberata.Per questo possono minacciarmi, quanto e come credono,ma è come se io fossi un missionario,ed un missionario non ha paura della morte”.Forte e struggente inoltre,risulta l’attacco che l’Alto Magistrato rivolge ai così detti uomini d’onore:”Mafia e droga sono un binomio inscindibile,la droga è oggi la principale attività della mafia.La mafia come associazione per delinquere è sempre stata fuorilegge,ma ora è anche contro l’umanità. Il traffico della droga io lo considero un delitto di lesa umanità. Ecco perchè bisogna avere la consapevolezza ed il coraggiodi mobilitare tutte le forze vive e responsabili della società.” Falcone e Borsellino furono chiamati dallo stesso Rocco Chinnici per la creazione del primo Pool antimafia di Palermo.Fu un’intuizione formidabile,poichè il pensiero del Giudice Istruttore,secondo cui anche se la mafia con i suoi metodi ne poteva eliminare uno,gli altri sarebbero stati in grado di continuare le indagini,a lungo andare risultò vincente Anche se purtroppo si pagò un altissimo prezzo di sangue.Ora, purtroppo nessuno dei tre Giudici è sopravvissuto,ma le loro brillanti intuizioni investigative con il loro prezioso lavoro svolto,ci hanno trasmesso valori di inestimabile valore e strumenti idonei a combattere la mafia e persino sconfiggerla.Diceva Falcone:la mafia è un fenomeno e come tale ha avuto un inizio,una evoluzione,ma avrà anche la fine”.

  16. non vorrei fare polemica…ma secondo voi…puo essere normale….che dal parlamento al comune siamo circondati di persone colluse ….o con avvisi….quando poi ci sta gente che dorme 5ore al girono per trovare un latitante…un mafioso…un omicida…senza ricevere mai…il giusto merito….misilmeri e’ un paese dove la mafia anche se non si vede…ci vive….perche non creare una manifestazione….dove invitare…non chi pultroppo….non ci sta piu..ma chi lotta….il semplice uomo di legge…invitando gli alunni delle scuole…mi scoccia..che poi ci sono sempre le stesse faccie di politici…e mai la gente comune

  17. Quanto caduti laici sono morti, al servizio dello Stato? Quante pecore si sono accordate ai veri mafiosi: gli attori politici? E quanti li seguiranno? Miei cari sarà sempre così sin quando, il popolo non sarà educato…….Mi dispiace e mene duole profondamente il cuore. Saluti

  18. In quest’Italia ci sono due sistemi: il sistema Stato e il sitema mafia, l’una è la faccia contrapposta dello specchio dell’altro. Ormai non c’è più differenza, la similitudine è evidente è forte. E bravi gli esseri umani…….Ci stanno politici a Roma siciliani (di destra e di sinistra) che si fanno i glandi loro, vergogna, bastardi, meschini e inutili. Basta che poi mi fanno il discorsetto della legalità. La riflessione non è una cosa per tutti, è certamente non di loro “politici”. Saluti

  19. Così come scrive Roberto Scarpinato nel suo libro “Il ritorno del principe” c’è,nella politica ,come nel teatro ,una “scena” dove viene rappresentata la faccia pulita del Potere e un “osceno”,un dietro le quinte, dove si svolge la vera rappresentazione del Potere,quella che non si può mostrare al pubblico e quella che più incide nella realtà.
    Come sappiamo,L’Italia è stata costellata di morti,di stragi,di strategie occulte che,proprio perchè “oscene”,vengono nascoste alla gente comune,ai cittadini.
    Qualsiasi politico vada ad occupare,dopo aver vinto le elezioni,i posti chiave di ministro e sottosegretario della difesa,degli interni,viene edotto e informato circa queste problematiche ,segrete ai più,quindi non risulta vero quando dicono che non sanno niente,rinviano solo il problema di governo in governo,che sia di destra o di sinistra.
    Diceva Bertold Brecht “beata quella nazione che non ha bisogno di eroi”
    Noi in Italia,di eroi,di persone che lo sono diventate semplicemente facendo onestamente il loro lavoro rispondendo solo alla loro coscienza,siamo pieni;
    magistrati,giornalisti,imprenditori,sindacalisti,politici,impiegati,braccianti,ecc.
    Fare gli eroi,diventarlo,in Italia,costa pochissimo,purtroppo: basta fare bene il proprio lavoro.

  20. e costa allo stesso tempo tantissimo,la propria vita.

  21. Ciancimino jr: “Vi chiedo scusa”
    Fini: “Mangano non era un eroe”
    Nell’anniversario della morte di Borsellino il figlio di don Vito, nel suo blog su ilfattoquotidiano.it, parla della trattativa Stato-mafia e ricorda: “Mio padre mi disse: tutto questo è anche colpa nostra”. Il presidente della Camera va a Palermo e conquista la piazza dicendo che gli eroi sono quelli che si sacrificano per lo Stato. Intanto il premier Silvio Berlusconi diserta tutte le commemorazioni per la strage di via D’Amelio, limitandosi a un messaggio in cui non viene mai citata la parola mafia. Poi sale sul Duomo di Milano per ascoltare un concerto di Aznavour

  22. Quanto sopra è stato tratto dal sito del giornale “il Fatto Quotidiano” di oggi

  23. @franco bonanno….berlusconi …parte della destra…dell’udc…e della lega sono delle vergogne per la dignita umana….ma i primi a doversi vergognare siamo noi siciliani….stiamo male perche lo vogliamo….tanto alleprossime elezioni avranno di nuovo milioni di voti…..dal recipiente siciliano…

  24. Per nn dimenticare…..:
    perché la magistratura politicizzata e la sinistra togata dedicarono tanto tempo e fatica all’opera di demolizione, isolamento e neutralizzazione di Falcone?

    http://www.davidegiacalone.it/politica/demolizioni-in-corso/

  25. tre di video…che possono chiarire…molte cose per molte persone…che si ostianano nello lroro chiusura mentale…guardateli…bene…rifltete…noi ci siamo dentro…piu di qunto pensiate….


    attenzione a questi due video sono agghiaccianti
    guardateli!!!!e poi ditemi…

  26. ooops! scusate ho sbagliato link…:)
    http://www.davidegiacalone.it/politica/falsa-memoria/

  27. @ Raimondo
    Grazie del suggerimento del link,ci sono andato e l’ho messo tra i preferiti in attesa di sviscerare tutti gli articoli di questo tizio che,detto tra noi è la prima volta che leggo.,ma subito dopo,ironia per ironia,e parafrasandoti, devo anch’io dire…
    ooops! ho sbagliato libreria e invece del link ti elenco quanto segue:
    “Un disastro chiamato seconda repubblica” di Giampiero Mughini;
    “La questione immorale” di Bruno Tinti;
    “Il ritorno del principe” di Saverio Lodato e Roberto Scarpinato”;
    “La natura del potere” di Luciano Canfora;
    “Divorati dalla mafia” di Jean Francois Gayraud;
    “Nel nome del padre”gli interrogatori di Massimo Ciancimino;
    “I servizi segreti in Italia” di Giuseppe De Lutiis;
    “C’era una volta la lotta alla mafia” di Attilio Bolzoni e Saverio Lodato;
    “30 anni di mafia” di saverio Lodato;
    “Michele Greco” di Francesco Viviano;
    “Storia della mafia” di Giuseppe C.Marino
    “I disarmati” di Claudio Fava;
    “Le famiglie di Cosa Nostra” di Selvyn Raab;
    “Mafia pulita”di Elio Veltri e A.Laudati;
    “L’amico degli amici” di Peter Gomez e Marco travaglio;
    “Le due guerre” di Giancarlo Caselli-( L’unico magistrato che difese e perorò Falcone affinchè divenisse procuratore di Palermo);
    “La mafia ha vinto” di Saverio Lodato;
    “L’isola del tesoro dim Leo Sisti;
    “Cose loro e fatti nostri” di Enzo Biagi;
    “Il giudice” di Carlo Palermo;
    “Falcone e Borsellino” di Giommaria Monti;
    “I complici” di Lirio Abbate e Peter Gomez;
    “Fermate quel giudice” di M.Struffi ed L.Sardi;
    “Partiti e mafia” di Sergio Turone;
    “La palude e la città” di Pino Arlacchi e Nando dalla Chiesa;
    “Il caso Genchi” di autori vari;
    “Assalto al pm” di Luigi De Magistris;
    “Morte di un generale” di autori vari….eccetera eccetera eccetera,centinaia di altri titoli.
    Con ciò voglio solo dirti di allargare i punti di vista,non soffermandoti su un solo autore:questo ci aiuta tutti,incrociando i dati e le risultanze,a trarre meglio delle conclusioni che si avvicinino il più possibile ai fatti reali accaduti.
    Con cordialità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: