• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,738,034 visitatori

Laboratorio Democratico per Scaletta Zanclea: la consegna!

Negli scorsi mesi l’associazione socio-culturale “Laboratorio Democratico” ha promosso una raccolta fondi da destinare all’acquisto di beni in favore dei bambini di Scaletta Zanclea, cittadina duramente colpita da un’alluvione il 1 Ottobre 2009 che ha causato 11 morti e diversi dispersi.

All’appello destinato ad associazioni, confraternite religiose, gruppi sportivi, cooperative sociali, scuole, comitati, gruppi informali ma anche ai singoli cittadini che hanno potuto contribuire in tre punti di raccolta (“Papershop” di La Lia, “CGIL” Misilmeri, “Macelleria Cottone” di Portella di Mare ma anche durante la giornata di chiusura della raccolta in Piazza Comitato il 14 Marzo) hanno risposto in tantissimi permettendo di arrivare all’importante cifra di € 1350.

Mercoledì 21 una delegazione del Laboratorio Democratico, guidata dal presidente dott. Giuseppe Carbone, si è recata a Scaletta Zanclea ed ha provveduto all’acquisto di materiale audiovisivo destinato alla scuola dell’infanzia “Saponarà” di Scaletta Zanclea.

In particolare sono stati acquistati:

  • 1 Televisore da 32 pollici Panasonic
  • 1 Microfono marca Sony
  • 1 Lettore dvd-divx
  • 1 Pc portatile Acer
  • 1 Stampante multifunzione Canon
  • 1 Mini impianto hi-fi
  • 2 Stufe alogene

È bene ricordare che la raccolta era stata autorizzata dal Sindaco di Scaletta Zanclea dott. Mario Briguglio con il protocollo n.9634 del 23/12/2009 e che lo stesso si era poi rivolto ai rappresentanti dei genitori dei bambini frequentanti la scuola dell’infanzia “Saponarà” chiedendo di sottoporre una lista di beni di cui la scuola era deficitaria: è importante sottolineare che le richieste sono state interamente soddisfatte.

Ad accogliere la delegazione del Laboratorio Democratico c’erano il Sindaco dott. Mario Briguglio, l’assessore con delega alla protezione civile e ambiente Ing. Luana Pagliuca, il Dirigente Scolastico Prof.ssa Venera Munafò,  una rappresentanza del collegio dei docenti: la cerimonia di consegna si è tenuta nell’aula consiliare del Comune alla presenza (festosa) di alcuni bambini e delle loro mamme.

La cerimonia di consegna ha visto gli interventi del sindaco dott. Mario Briguglio, dell’assessore Ing. Luana Pagliuca, del Dirigente scolastico Prof. Venera Munafò, del presidente dell’associazione Laboratorio Democratico Giuseppe Carbone e dell’associato Francesco Bonanno.

La professoressa al termine del suo intervento ha consegnato al Presidente dell’associazione un attestato di gratitudine, una brochure realizzata dai bambini del luogo e due poesie di un autore locale Domenico Cannizzaro che descrive i borghi di Scaletta Zanclea, scritte una prima e una dopo l’alluvione.

A margine della riunione è seguito un dibattito circa la carente gestione della tragedia da parte delle istituzioni e soprattutto della mancanza di parità di trattamento rispetto ad altri luoghi colpiti da tragedie simili, in particolare il Sindaco ha lamentato l’etichetta di “abusivisti” che è stata affibbiata ai cittadini, cosa che ha distolto e allontanato l’opinione pubblica, soprattutto del nord, nei confronti di questa tragedia.

Dopo la cerimonia di consegna la delegazione del Laboratorio Democratico ha visitato accompagnata dall’Ing. Luana Pagliuca le zone interessate dall’alluvione documentando fotograficamente il sopralluogo.

L’associazione socio-culturale “Laboratorio Democratico” intende ringraziare tutti i cittadini per la splendida dimostrazione di solidarietà mostrata inoltre farà pervenire a tutte le associazioni che hanno donato un ringraziamento scritto allegato con copia del presente articolo.

Gli interventi dei giornata sono visibili presso il sito www.laboratoriodemocratico.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

Advertisements

12 Risposte

  1. Intervento del sindaco Briguglio: “Ringraziamo l’associazione Laboratorio Democratico che ha dimostrato grande sensibilità nei confronti dei nostri bambini, non solo per l’ammontare della cifra raccolta ma per l’affetto dimostrato nei nostri confronti ricordandosi di noi, il fatto che venite da tanto lontano ci conforta e ci fa capire che ci sono persone che ci vogliono bene e ci pensano. In dieci mesi si è fatto poco, la messa in sicurezza richiederà uno sforzo notevolissimo ma soprattutto tantissimo tempo, ci vorrà soprattutto l’attenzione dei governi che fino ad oggi è stata scarsa, si deve cominciare a parlare di ricostruzione come è successo a L’Aquila. Oggi è una giornata particolare perché il fatto che siete qui ci onora, ci gratifica e ci rende felici perché avete pensato ai nostri bambini, che magari, essendo molto piccoli, non hanno la percezione di quanto successo, ma anche loro ne hanno pagato le conseguenze visto che la scuola materna è stata trasferita nei locali del Comune perché si stanno facendo dei lavori di messa in sicurezza”
    La Prof. Ssa Venera Munafò dirigente scolastico “Ringrazio il Sindaco per aver destinato a noi questo vostro gesto di solidarietà, Vi ringrazio perché, come ha detto il Sindaco, si parla sempre meno di questa tragedia, ma a noi ci ha salvato, come ha riassunto un bambino della scuola media: l’amore della gente comune, questo ci da forza e voglia di andare avanti, manca ancora l’amore delle Istituzioni, quello vero con la A maiuscola, quello che si chiama servizio. Subito dopo l’alluvione su 40 bambini solo 8 riuscirono a frequentare in un plesso distaccato, è stato gioioso rientrare in questa sede provvisoria sperando di tornare presto nella nostra scuola che deve essere ancora messa in sicurezza. È bello ricevere ma è anche bello ringraziare, per questo motivo con i nostri bambini stiamo organizzando la “Giornata della gratitudine” nei confronti di quanti ci hanno aiutato, naturalmente siete invitati a partecipare e mi auguro che i misilmeresi che si troveranno a passare ci vengano a trovare a scuola dandoci la possibilità di ringraziarli personalmente” La professoressa al termine del suo intervento ha consegnato al Presidente dell’associazione un attestato di gratitudine, una brochure realizzata dai bambini del luogo e due poesie di un autore locale Domenico Cannizzaro che descrive i borghi di Scaletta Zanclea, scritte una prima e una dopo l’alluvione.
    Il presidente dott. Giuseppe Carbone “Sono il presidente di questa bellissima realtà che da otto anni produce cultura e, cosa altrettanto importante, anche occasioni per poterne fruire, fa piacere oggi ricordare come in sede “costituente” si scelse la forma socio-culturale per non perdere il contatto con la realtà e potere abbracciare diversi rami, oltre quello culturale. Nei giorni successivi all’alluvione abbiamo raccolto diverse richieste di nostri concittadini che ci chiedevano di fare qualcosa in Vostro favore, quindi da subito è emersa la voglia di dare un contributo non solo in senso monetario ma più che altro in maniera tangibile, abbiamo quindi, insieme al Sindaco, trovato questa splendida soluzione che consentirà al misilmerese che si trovasse a passare da qui o che venisse a fare le vacanze in questa bellissima terra di poter dire: “Questo l’ho fatto io”. Oggi finalmente riusciamo a trasformare la nostra idea in qualcosa di concreto grazie al contributo di tutti i misilmeresi, a tal proposito, vi giunga il saluto di tutta la nostra comunità, del nostro Sindaco, delle istituzioni scolastiche, delle associazioni che hanno contribuito. Noi non ci fermiamo qui ma vogliamo rimanere vostri amici, abbiamo un network di associazioni collegate dove facciamo circolare le iniziative culturali ovunque organizzate, quindi qualora in futuro potremmo esservi d’aiuto, mandateci una mail, saremo sempre a vostra disposizione”
    L’assessore Ing. Luana Pagliuca “E’ bello vedere il sorriso di questi bambini che hanno ricevuto questi doni da parte Vostra e sentire la fatica che avete fatto per realizzare questa giornata non trascurando che siete venuti da tanto lontano e che avete affrontato tutto sempre col sorriso sulle labbra”
    Francesco Bonanno associazione Laboratorio Democratico: “Quando abbiamo cominciato a pensare a questa iniziativa, oltre al fatto dell’importanza di aiutare un Comune ubicato nel nostro territorio, è emersa la volontà di diffondere la notizia per essere da sprone nei confronti di altre associazioni o altri Comuni, in modo da dire: oggi questo è un piccolo segno che da Misilmeri, se tutti gli altri Comuni avessero intrapreso un’iniziativa del genere il segno sarebbe stato più tangibile e si sarebbe assistito ad un percorso di crescita democratica e di miglioramento della nostra terra”
    A margine della riunione è seguito un dibattito circa la carente gestione della tragedia da parte delle istituzioni e soprattutto della mancanza di parità di trattamento rispetto ad altri luoghi colpiti da tragedie simili, in particolare il Sindaco ha lamentato l’etichetta di “abusivisti” che è stata affibbiata ai cittadini, cosa che ha distolto e allontanato l’opinione pubblica, soprattutto del nord, nei confronti di questa tragedia.
    Dopo la cerimonia di consegna la delegazione del Laboratorio Democratico ha visitato accompagnata dall’Ing. Luana Pagliuca le zone interessate dall’alluvione documentando fotograficamente il sopralluogo.
    L’associazione socio-culturale “Laboratorio Democratico” intende ringraziare tutti i cittadini per la splendida dimostrazione di solidarietà mostrata inoltre farà pervenire a tutte le associazioni che hanno donato un ringraziamento scritto allegato con copia del presente articolo.

  2. Grazie a voi Laboratorio Democratico, un saluto al Presidente Dott. Carbone Giuseppe

  3. Penso che potreste fare qualcosa anche per la piccola Giada.
    Grazie

  4. @andrea

    io non l’ho voluto dire, per non essere criticato dai commentatori….

    ma a mio parere andrea ha proprio ragione, e secondo me l’amico mio peppe carbone ci sta pensando…..

    Saluti e complimenti per le vostre iniziative….

  5. Informo i lettori che questa associzione, ha già provveduto alla donazione in favore di Giada, come da verbale del 15/07/2010.

  6. Sono fermamente convinto che le iniziative portate avanti dalle associazioni rivestano un impotante ed efficace metodo per aiutare chi si trova di colpo in un immediato stato di bisogno.Le promesse di aiuto fatte dalle istituzioni, spesso lente nella realizzazione,sono talvolta solo mediatiche,come ha dimostrato l’ultima manifestazione organizzata dagli Aquilani recentemente.Faccio i complimenti a questa associazione,esorto tutte le altre ed i cittadini di Scaletta Zanclea a far sentire di più la voce nei confronti delle istituzioni.

  7. Grazie a tutti, anche in questa esperienza abbiamo constatato quanto sia importante una buona classe politica radicata nel territorio, infatti, mentre Gianpilieri, frazione di Messina, ha avuto diversi interventi urgenti sollecitati da istituzioni più “potenti” Scaletta Zanclea versa ancora in una situazione di criticità tale da non assicurare la permanenza in ampie zone del paese di molti cittadini che a Ottobre hanno in mente di spostarsi a casa di amici e parenti in paesi vicini.

  8. Indendiamo ringraziare, anche a nome del Comune di Scaletta Zanclea tutti i nostri donatori che elenchiamo di seguito:

    Confraternita San Giuseppe

    Gruppo di Preghiera Padre Pio

    Confraternita Madonna del Carmelo

    Asd Mtb Emyr

    Butterfly for university

    Misilmeri è viv@

    Confraternita cuore immacolato di Maria

    Confraternita San Vincenzo Ferreri

    Auser Rocco Chinnici

    Ist. Sec. I grado “Cosmo Guastella”

    Misilmeri Camper Club

    Associazione Regina Mundi

    Comitato Gibilrossa Piano Stoppa

    Coop. Sociale Progetto uomo

    I circolo “Salvatore Traina”

    Associazione Laboratorio Democratico

  9. amici di misilmeri blog per caso ho visto questa foto vorrei sapere quel giovine panciuto con la polo color pesco chi è, in quanto mi pare un ex campagno di scuola ai tempi del liceo con circa 50kg in piu’

  10. Noi giovini dell’associazione Laboratorio Democratrico “pi panza” un ni putemo lamentare! Andiamo tutti orgogliosi delle nostre panze! Una volta ho letto su una T-shirt: “Un omo senza panza è como u cielo senza stelle” 🙂

  11. la mia sig. petro non era una presa in giro, in quanto a panza anch’io non scherzo mica, cmq forse sei quel petro che frequentava l’ernesto basile a brancaccio?

  12. che simpaticoni, incontratevi e ricordate i bei tempi che furono!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: