• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,730,756 visitatori

Ancora vandali in azione, quale futuro per loro?

Un paio di sere fa è stata vandalizzata la pompa di benzina “Tamoil” sita nel Corso Vittorio Emanuele in prossimità della chiesa di San Gaetano.

Dei balordi hanno distrutto la tabella segna prezzi, ed hanno appiccato diversi  falò in prossimità della stessa.  Questi pseudo-giovani hanno inoltre distrutto diverse piante poste davanti l’abitazione di un’anziana signora.

Fortunatamente non è successo nulla, o meglio poteva andare molto peggio, visto l’efferatezza del gesto. Non è il primo atto vandalico che affligge il nostro paese, resta irrisolto l’interrogativo sul domani di questi giovani, quale prospettive e quale futuro per loro e per la nostra Misilmeri?

Sulla questione è intervenuto il Consigliere Rosario Lombardo, che abita in zona e convive con la realtà giovanile che popola il suo quartiere- “Gesti come quello dell’altra sera sono dovuti ad una mancanza di stimoli per i giovani, chiederò presto al Sindaco  un incontro con i giovani, per sentire le loro idee, i loro progetti e anche le loro preoccupazioni”

26 Risposte

  1. OCCORRE MAGGIORE CONTROLLO DEL TERRITORIO DA PARTE DEI CARABINIERI

  2. mancanza di stimoli e mancanza di educazione.

    ho visto che dei 4 dissuasori vicino la fontana ne è rimasto solo uno e già ci si posteggia una macchina.

    Ci vogliono le ronde e i manganelli.

  3. SPECIE DI NOTTE, NN VEDO MAI UNA GAZZELLA DEI CC IN GIRO X MISILMERI !! COSA VOGLIAMO !!

  4. Dobermann son daccordo con tè, tanto quando massacri a manganellate elementi del genere, mica fai un reato. Anzi vai a fare un opera di bene nei confronti di una comunitaà interna.. Un antico detto diceva punirne 1 per insegnare a 1000, ma punire non dico il carcere minorile. Tanto lo metti in carcere quando esce non esce educato anzi acquista più boria.

  5. Sui vigili non faccio più affidamento, non li considero proprio, ma i carabinieri devono aiutarci non possono lasciarci da soli in mezzo a questi bastardi!

  6. In un paese incivile dove regna l’anarchia( vedi macchine a doppia fila, vedi davanti i bar e i panifici macchine di traverso che occupano carreggiate intere, vedi le discariche marraffa bizzolelli ed altri cumuli sparsi nel territorno,vedi i fiumi e torrenti ridotti a discariche abusive, vedi dopo un’ora che viene spazzato il corso principale, cartacce, lattine ed altro per terra, vedi i bordi della provinciale pieni si sacchetti depositati, e potrei continuare all’infinito) dove l’inciviltà regna senza regole tutto è possibile che accada.

  7. fare un incontro con i giovani è un ottima idea poichè è importante che anche loro abbiano voce in capitolo su cosa succede in paese. Riguardo questo problema non penso ke ciò aiuterà a risolverlo perchè parteciperanno all’incontro i ragazzi x bene che hanno degli ideali e amano qst paese mentre quelli che lo distruggono continueranno a farlo quindi l’unico modo x fermare questa gente dai comportamenti animaleschi è irrigidire i controlli

  8. Ripristinare i campi di concentramento no?

  9. bisogna mandare questi idioti a zappare , non lo dico per scherzo io li manderei a zappare sui monti , magari a fare le piste antincendio, ovviamente gratis, la verità è che tutti , vanno a scuola , spesso l’inciviltà e la maleducazione dei genitori fa il resto, ai lavori forzati non c’è altra soluzione altro che diplomini dalla priola , queste teste vuote non fanno altro che danneggiare la società , mandateli a zappare forse il peso di una buona zappa artigianale in acciaio li aggiustera!!!!!!!!!!!!!1

  10. Questi atti ritengo siano la logica conseguenza delle condizioni di vita sociale di Misilmeri.
    Se la sera appartiene a chi l’indomani non ha nulla da fare (e spesso non vuole fare nulla), se la sera non c’è lo Stato (in divisa da VVUU o di altra forza di Polizia), se la sera non ci sono quelli “più grandi” e se ci sono e vedono non osano redarguire questi vandali, se questi ragazzi forse annoiati ed in cerca di emozioni non hanno nè una guida nè buoni esempi da seguire, nè un lavoro che li aspetta, nè lo studio l’indomani, se attorno sussiste la corruzione delle coscienze, ebbene essi vivono il disagio che porta allo sbandamento ed alla ribellione verso “tutti gli altri”, che si esprime in forme violente ed insensate.
    E’ ahimè il risultato dell’ambiente in cui viviamo.
    Credo che un interessamento dell’Ufficio degli assistenti sociali del Comune potrebbe fare più luce sui profili psicologici e sul disagio di queste persone.

  11. Caro/a acqui… io mi schifio di avere collaboratori così…è meglio fare corsi accelerati di educazione civica a genitori e figli…

  12. comunque affidare a questi elementi dei lavori “socialmente utili” quali spaccare le pietre, assistere gli anziani, andare a pulire i campi e i canaloni, fare volontariato obbligatorio non farebbe male.
    Quando si rompono la schiena, forse il cervello comincia a funzionare meglio.

  13. La “distruzione” della Tamoil è sicuramente un atto vandalico. Ma anzichè insultare, perché tutti voi non siete Santi, (anche i “più grandi”, certo non tutti, contribuiscono a rendere il Paese più schifoso di come è) perché non trovare un passatempo o un luogo dove i ragazzi possano riunirsi “senza disturbare” oltre a quei 4 locali e/o panchine lungo il corso principale?

  14. perche’ vi stupite se i vigili o i carabinieri non sono mai in giro? tanto a loro cosa gli frega,basta che prendono gli stipendi!

  15. Io trovo che i vigili ed i carabinieri di Misilmeri sono davvero in gamba, infatti, non vanno mai in giro per non appesantire il traffico già assai caotico della città con i loro mezzi.
    @ Dobermann……..bella la tua frase “volontariato obbligatorio”

  16. Fabio cosa centra lo stipendio delle forze dell’ordine con lo stato sociale misilmerese, questa é gente mentalmente abbisognevole di sostegno psicologico. Le forze dell’ordine non possono vigilare contemporaneamente ogni cantoniera. In un paese civile sicuramente qualcuno li avrebbe attenzionati per salvaguardare il bene comune e loro avrebbero fatto come sempre il loro dovere. E poi credimi il loro stipendio é guadagnato con sudore e grandi sacrifici, non percepisci minimamente il lavoro che con abnegazione svolgono e lo svolgono anche per te. Ciao e abbi cura di te

  17. @giannilabarbera
    il sarcasmo sui vigili e carabinieri di misilmeri é fuori luogo e insenzato. Occupati un pò della svizzera, qui trovi terreno fertile per le tue nefandezze??

  18. @gianni la barbera:

    adoro questi giochi di parole😀

  19. @ Dobermann………….. va bene, per questa volta passi pure come gioco di parole. Ciao

  20. @ragazzo. Non c’è stata nessuna distruzione della Tamoil, ci hanno solo danneggiato il tabellone che segnala i prezzi. La cosa che preoccupa è l’assoluta incoscienza di questi ragazzi, e la pericolosità di certi gesti ( il falò a pochi metri dalle colonnine). Sono amareggiato, non per il danno che abbiamo subito, ma per il comportamento di questi giovani, che vagano senza uno scopo, che si divertono cosi, facendo danni. Sono dispiaciuto, perchè penso che questo senso di ribellione nasca dall’assoluta inesistenza di una stabilità familiare, da cattivi esempi. Prima di giudicare le forze dell’ordine, dovremo guardarci dentro noi e parlare un pò di più con i nostri figli. Il papa ha parlato di famiglia come chiesa domestica…….. ops ho nominato il papa….chiedo scusa se ho offeso qualcuno!

  21. @L’emiro: quali sarebbero le nefandezze di Gianni?

  22. Signor Aulico le rispondo per educazione e senso civico, avendo notato nei suoi post, da quando leggo questo blog, che sono dettati dal buon senso, ponderatezza e soprattutto da una intelligenza acuta che non si addicono a persone più mature di lei e che frequentano questo sito solo per fare “”curtighiu”” e imporre le proprie idee, ma che comunque rispetto. Lei emigrando, pur avendo una laurea prestigiosa e vivendo in Svizzera per ragioni di lavoro, non si è mai permesso di entrare con sarcasmo e deridere la vita sociale misilmerese, anzi il suo senso critico ha stimolato la dialettica,
    proponendo di cambiare sistema nel blog.
    In più occasioni mi sono chiesto e non sono intervenuto perché come diceva ( non voglio offendere nessuno) Oscar Wilde “”” Mai discutere con un idiota….Ti trascina al suo livello e ti batte con l’esperienza””” ma poi con le considerazioni altrui si esagera e quindi bisogna scendere a certi livelli e porre un freno. Appunto mi chiedevo come può una persona che vivendo da emigrante trascorre 15-20 giorni, ogni due – tre anni nel suo paese di origine e reclamare attraverso i suoi post sul sistema di vita misilmerese comparandolo ripetutamente con quello Svizzero. Bisogna essere ben consci del proprio destino che ognuno si sceglie, anche se per necessità e non avere rivalsa su qualcuno o qualcosa, sol perché nel paese ove vive è visto da emigrante, in quanto la gente pensa e dice che possa essere un disadattato e non integrato nel contesto sociale. Io attraverso i suoi post noto una certa serenità e consapevolezza dei propri mezzi. Le Auguro un mondo di Bene e che possa realizzare i suoi propositi.
    L’emiro
    Dimenticavo di dirgli che anch’io sono stato emigrante.

  23. Non c’è alcun dubbio che un maggior controllo sul territorio da parte delle autorità competenti aiuterebbe a ridurre questi atti vandalici. Ritengo, però, che molto di più si potrebbe e si dovrebbe fare per accrescere il coinvolgimento e la sensibilizazione di tutta la cittadinanza sul rispetto del bene e della cosa pubblica. Per questo sono totalmente d’accordo con l’iniziativa del consigliere Rosario Lombardo di coinvolgere fattivamente i giovani che, con il loro entusiasmo e la loro creatività, possano sviluppare e guidare questo difficile ma straordinario progetto per una migliore qualità della vita a Misilmeri.

  24. @ Ludovico……concordo col tuo pensiero, bravo.

  25. @L’emiro: commento chiarissimo. La ringrazio inoltre per i complimenti. Mi fanno veramente tanto piacere!!!

    Auguro un mondo di bene anche a lei.

    PS: per realizzare i miei propositi dovrò essere un “ex-emigrante” pure io….

    PPS: dove ha vissuto?

    Saluti,

    Fabio

  26. Fabio scusa se passo al “tu”. Ho vissuto per tantissimi anni a Genova, nonostante sia una città “”chiusa”” mi sono trovato benissimo, spesso ci ritorno con piacere a trovare gli amici che affettuosamente ricambiano e sono innamorati della nostra Sicilia. Ciao e AUGURONI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: