• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,730,756 visitatori

Passeggiando per Portella di Mare…

Vi scrivo per raccontarvi di un pomeriggio, di qualche settimana fa, quando ho deciso, io abitante di Portella di Mare, di uscire con il mio bambino a fare una passeggiata con tanto di passeggino per le strade della “dimenticata Portella”.
Con entusiamo, complice un sole tiepido, ho cominciato a percorrere la Via Nazionale insieme al mio piccolino.
Sin da subito mi sono accorto che… il marciapiede… si il marciapiede… non c´era!… Si cara Redazione, noi a Portella di Mare, su lunghi tratti di via Nazionale, non abbiamo neanche il marciapiede, e lì dove c´è è  impraticabile, vuoi per l´incuria (buche, dislivelli ecc.) vuoi per la  “civiltà” di chi vi parcheggia sopra. Non mi sono scoraggiato… ho pensato adesso attraverso e magari dall´altro lato… si… ma su quali strisce pedonali attraverso??, ovviamente a Portella di Mare non esistono neanche quelle, così come non c´è segnaletica orizzontale, semafori pedonali in prossimità delle scuole ecc.  Potrei dilungarmi ancora a descrivere tutto quello che penso e che anche voi conosciate, ma non lo farò, non voglio annoiarvi.
Solo mi viene in mente, che nel periodo delle elezioni, l´attuale sindaco ha fatto una bella passeggiata a Portella distribuendo volantini… Chissà se si è  accorto di quanto siamo messi bene!!! Intanto vi invito a fare una passeggiata con me e il mio piccolino… quando volete, magari armati di macchina  fotografica, per immortalare lo “splendore” di Portella Di Mare.
Saluti  Gianni Saladino

13 Risposte

  1. Caro Saladino, per un reciproco scambio di cortesie, vieni tu a Misilmeri, per renderti conto di persona di quanto il paese sia curato, efficiente, tutelato, controllato,protetto, sicuro….. Vieni in Piazza Comitato ,luogo emblematico per la presenza della Casa Comunale: la troverai intasata dalle macchine persino in piena curva, popolata da decine di cani randagi… Vieni all’Ufficio postale: ti accorgerai di non poter entrare per la presenza di un rabbioso cane nero che rende impossibile l’utilizzo di una delle due porte d’ingresso.Noi da anni cantiamo ai sordi e ,finalmente, ci siamo resi conto di aver cacciato il vento con la rete. Che fare?

  2. Signor saladino ma nella passata amministrazione se non sbaglio il vicesindaco non era di Portella di mare, può dire per favore quello che ha fatto per voi in cinque anni ?? Cosa si aspetta da DAI’ in 5 cinque mesi e come dice il buon Adele venga a fare un giretto a Misilmeri.

  3. Il cane non è per niente rabbioso cmq….tutto il resto concordo.

  4. RAGAZZI, VENITE ALL’ESTREMA PERIFERIA DI MISILMERI, A CONTQTTO CON FICARAZZI…PER BONIFICARE QUESTO TERRITORIO, LA COSA E BEN PIU’ COMPLICATA…PER ARRIVARE A CASA MIA DEVO PERCORRERE UNA STRADA CHE COSTEGGIA
    L’AUTOSTRADA PALERMO CATANIA…IL PRIMO TRATTO, IL MENO SCASSATO,E LUNGO UN CENTINAIO DI METRI, ED E’ TERRITORIO DI VILLABATE, IL SECONDO TRATTO FA SEMPLICEMENTE SCHIFO, MIO NIPOTE E’ CADUTO GRAZIE AD UNA DELLE TANTE VORAGINI, E NONOSTANTE SIA STATA FATTA UNA DENUNCIA, IL SINDACO DI FICARAZZI SI E’ TUTELATO TRAMITE IL GIUDICE DI PACE, FACENDO PERVENIRE A CASA DELL’INFORTUNATO CHE ADESSO HA PROBLEMI DI MOTILITA’ AL GINOCCHI, HA FATTO PERVENIRE UNA SORTA DI MANLEVA, DICHIARANDO CHE LUI NN ERA STATO INFORMATO DELLE CONDIZIONI DI QUEL TRATTO DI STRADA, QUESTO FATTO QUASI DUE ANNI FA, INFATTIO A TUTT’OGGI IL TRATTO INCRIMINATO E’ PIU’ SCHIFOSO DI PRIMA, MA CONTINUIAMO….DOPO QUESTI 600 MT CIRCA, SI ARRIVA ALLA CURVA CHE IMMETTE NELLA CONTRADA DE SIMONE……QUINDI SIAMO IN TERRITORI MISILMERESE , NON PARLO DI BUCHE, MA DI VERI E PROPRI CANJON DOVE LE AUTOVETTURE DEVONO PROCEDERE SEMPRE A ZIG ZAG, ENTRANDO A VOLTE IN CONFLITTO CON QUELLE CHE PROVENGONO DA DIREZIONE OPPOSTA…QUESTA STRADA E’ COSI’ DA ALMENO DIECI ANNI, E TUTTE LE AMMINISTRAZIONI COMUNALI, NN HANNO MAI FATTO NIENTE, HANNO SOLAMENTE PRESO I VOTI CON PROMESSE MAI MANTENUTE SOTTO TUTTI I PUNTI DI VISTA, SONO ANCOR PIU’ INDIGNATO POICHE’ NN ESISTE ILLUMINAZIONE NE RETE FOGNARIA ADEGUATA, E’ ANCHE PIETOSO SENTIRE AL RIGUARDO VARI AMMINISTRATORI COMUNALI DI OGNI EPOCA SCARICARE LE COLPE SUGLI STESSI COMPAGNI DI PARTITO, E COME L’AVIDITA’ PER RAGGIUNGERE L’OBIETTIVO, FACCIA FARE PROMESSE INUTILI E MAI MANTENUTE ….DA NESUNO !!!!!!! LO STESSO ACCADE PER IL PAESE DI MISILMERI DOVE SI DA IL CONTENTINO A RIPARARE LA STRADA ABITATA MAGARI DA UNA PERSONA CHE ” E’ PIU’ IN VISTA” …….CHE SCHIFO. !!! QUESTO E’IL MIO COMMENTO, MA MI PIACEREBBE CHE TALI VERREBBERO DA QUESTO BLOG INVIATI COSTANTEMENTE A CHI DI DOVERE CON LA PRETESA DI UNA RISPOSTA !!!! CHE NN SIA PROVVEDEREMO !!!!!!

  5. concordo al 100% con luigi giambrone….. la nostra classe politica e’ il rifiuto della societa’ e pensa solo a farsi i c…zi propri e a favorire qualche amico per poi avere il voto al momento opportuno!!!
    questo e’ quello che diceva pericle 2500 anni fa.

    Qui ad Atene noi facciamo così. Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia. Qui ad Atene noi facciamo così. Le leggi qui assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private, ma noi non ignoriamo mai i meriti dell’eccellenza. Quando un cittadino si distingue, allora esso sarà, a preferenza di altri, chiamato a servire lo Stato, ma non come un atto di privilegio, come una ricompensa al merito, e la povertà non costituisce un impedimento. Qui ad Atene noi facciamo così. La libertà di cui godiamo si estende anche alla vita quotidiana; noi non siamo sospettosi l’uno dell’altro e non infastidiamo mai il nostro prossimo se al nostro prossimo piace vivere a modo suo.Noi siamo liberi, liberi di vivere proprio come ci piace e tuttavia siamo sempre pronti a fronteggiare qualsiasi pericolo. Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari quando attende alle proprie faccende private, ma soprattutto non si occupa dei pubblici affari per risolvere le sue questioni private.Qui ad Atene noi facciamo così.Ci è stato insegnato di rispettare i magistrati, e ci è stato insegnato anche di rispettare le leggi e di non dimenticare mai che dobbiamo proteggere coloro che ricevono offesa. E ci è stato anche insegnato di rispettare quelle leggi non scritte che risiedono nell’universale sentimento di ciò che è giusto e di ciò che è buon senso.Qui ad Atene noi facciamo così.Un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile; e benchè in pochi siano in grado di dare vita ad una politica, beh tutti qui ad Atene siamo in grado di giudicarla. Noi non consideriamo la discussione come un ostacolo sulla via della democrazia.Noi crediamo che la felicità sia il frutto della libertà, ma la libertà sia solo il frutto del valore. Insomma, io proclamo che Atene è la scuola dell’Ellade e che ogni ateniese cresce sviluppando in sé una felice versalità, la fiducia in se stesso, la prontezza a fronteggiare qualsiasi situazione ed è per questo che la nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero. Qui ad Atene noi facciamo così. Pericle – Discorso agli Ateniesi, 461 a.C.

  6. Sig. saladino non ci faccia caso! per ben cinque anni il vice sindaco era di Portella di mare come l’assessore de luca ed anche con questa amministrazione il vice sindaco è di portella di mare, perciò li avete votati prorpio voi di portella di mara, perciò un consiglio che vi dò andate a parlare con loro che non faranno ugualmente niente. non disperi Sig. Saladino, vi hanno fatto delle promesse che non manterranno, ma era campagna elettorale dove si può dire tutto e promettere tutto. La saluto sig.saladino

  7. Oggi per promuovere il tanto famoso “Kaki di Misilmeri” ho organizzato un raduno in mtb (di solito la promozione del Kaki viene fatta a novembre quando non c’è ne più, ma questo è un altro discorso) la partecipazione nonostante la pioggia mattutina è stata massiccia,purtroppo per fare girare le campagne misilmeresi e per di più di Piano Stoppa,abbiamo attraversato la strada di marraffa e zone limitrofi…uno spettacolo!!!
    …non mi venite a dire che la colpa è delle amministrazioni che si sono succedute,ogni tanto un esame di coscienza lo potremmo anche fare noi cittadini…

  8. beddamatrice Forse non c’eri quel giovedì mattina di circa due mesi orsono in cui il cane nero azzannava una povera signora colpevole di camminare a passo spedito.La malcapitata è stata soccorsa da alcuni passanti, mentre “gli alimentatori” del cane si limitavano a RIMPROVERARLO amorevolmente! Il fatto è che in questo paese siamo più indietro della coda del maiale perchè corrono brutti tempi e noi ci stiamo adeguando egregiamente, scivolando sempre più nella cloaca più fonda.

  9. concordo con contadino sul fatto che parte della responsabilita’ e’ nostra……. ma le buche o meglio dire i ” canyon ” che si trovano per strada non e’ per colpa nostra….. io parlo per la zona di piano stoppa……. davvero uno sfacelo….. e dire che mi ero illusa visto che un tratto di strada e’ stato asfaltato…… ma solo 460mt circa su circa 2,5 km….. sono un po’ pochini……
    ed ancora le “piogge”non sono arrivate….. e speriamo non arrivino……

  10. a proposito di Piasno Stopppa, se mi posso permettere di uscire un millimetro fuori argomento, per avere l’onore di parlare con il responsabile del comitato, dove si deve andare??? il signor Orlando ha un posto al comune?? sarei curiosa di sapere cosa ne è stato dei due milioni di euro che sono stati stanziati per il Piano, visto che tra un pò ci dovremo munire di mezzi cingolati per andare a casa, non vi dico il divertimento quando piove e le buche sono sommerse d’acqua, un vero e proprio esercizio di memoria ricordarsi dove e quanto profonde sono le buche invisibili…. mi consolo guardando lo stato delle strade di Misilmeri, che a dir poco sono in uno stato schifoso, in contrada Rigano davanti alla scuola un pezzo di strada è sprofondato, e se per un malaugurato caso si prende di striscio il pezzo più alto, addio ruota!!!! gli unici cambiamenti che ho visto da quando si è insediato il nuovo sindaco è il casino più totale…. vergogna!!!!

  11. Superlativo il tuo commento @ciro costanza. L’acutezza linguistica e mentale ti si addice…….Saluti

  12. ma di che cazzo vi lamentate.
    Dove eravate voi e i vostri padri quando si fottevano lo spazio lasciato libero dalla ferrovia.E quando costruivate abusivamente incuranti che lì mancava tutto?Acqua,fogna servizi pubblici ,scuole ..Ringraziate Dio che l’unico stabile pubblico è il vecchio casello della ferrovia.Avete quello che i vostri padri si sono meritati.

  13. @toto

    la tua finezza è encomiabile.

    ma allora secondo te i portellesi sono ricchissimi perchè ognuno dei vecchi portellesi possiedono almeno venti ville a testa ed alcuni palazzi interi.

    Hai idea di quanto denaro in tasse ed altro arriva da Portella????

    Fattelo spiegare da chi capisce di queste cose.

    Ci lamentiamo perchè persone come te ricevono benefici dalle tasse ed imposte pagate dai Portellesi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: