• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,754,804 visitatori

Due residenti a Misilmeri arrestati a Palermo

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione Palermo Pretoria hanno tratto in arresto con l’accusa di furto aggravato MARINO Lorenzo, nato a Palermo, classe 1985, e ZERAVITO Santo, nato a Modena classe 1973, entrambi  residenti a Misilmeri. L’arresto è avvenuto grazie all’intervento di una pattuglia della Stazione che nel transitare in Largo Rosa all’Alloro, ha notato i due giovani mentre smontavano pezzi da un’autovettura per poi caricarli nella propria auto. Dopo aver terminato, i due si sono allontanati dirigendosi verso piazza Marina.

I militari hanno seguito il veicolo per poi bloccarlo e sottoporlo a perquisizione al termine della quale sono stati rinvenuti, nel cofano posteriore, vari accessori d’auto non appartenenti agli occupanti. Alla domanda dei Carabinieri di riferire in merito alla provenienza di quanto ritrovato, i due giovani hanno risposto di aver avuto l’autorizzazione del proprietario dell’autovettura ad asportare gli oggetti. I militari hanno perciò deciso di contattare il proprietario il quale ha riferito di non aver autorizzato alcuno e di essere stato vittima di furto, per il quale sporgeva denuncia.

I due giovani sono stati tratti in arresto e sottoposti a rito direttissimo al termine del quale l’arresto è stato convalidato ed i due condannati all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria sino al prossimo 31 gennaio 2011, data in cui avverrà il processo.

Annunci

6 Risposte

  1. Ringraziamo le forze dell’Ordine

  2. conosco santo da circa 20 anni e forse piu sicuramente ci sara ‘ stato un errore di valutazione e la persona meno adatta per fare dei furti ciao santo da un tuo amico di infazia

  3. ECCO FINALMENTE DUE PAESANI E NON PALERMITANI…
    OGNI TANTO E’ BELLO SENTIRE CHE LE BELVE NON SONO SOLO I PALERMITANI..

  4. Le belve stanno in gabbia,a prescindere dal luogo di nascita e di residenza. Non facciamo razzismo spicciolo, pensiamo piuttosto al fatto che hanno commesso un reato…..e questo è grave, anche se qualcuno li ha indotti a sbagliare.

  5. @adele. come qualcuno li ha indotti a sbagliare, fammi capire. Questi 2 son handicappati? pertanto qualcuno gli disse andate a fare un reato e dopo vi compro il gelatino? non centra nulla qua parliamo del cervello umano un organo complesso. A questi 2 la testa gli disse di andare a fare sta cavolata lan fatta. Magari domani la testa mi dice di anda a fa un furto e lo vado a fare, e poi è giusto che paghi.

  6. adele gente come te ce solo di dire scifo sensa sapere niente come sono acadute le cose rigrazia che sei malata no alle forzze del lordine sensa sapere niente dici questo spero che ci capita a uno della tua famiglia sensa aver fatto niente viene condannatto pero ci devono dare 30 anni e nn uscire piu cosi vedi cosa si prova sensa aver fatto niente la giustizzia amodo suo lavora lunica parola che mi viene da dire scifo e vergogna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: