• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,731,192 visitatori

Kaki Fest 2010: “Corteo della pace”. Venerdì 26 novembre

Kaki fest è un evento a cui tutti devono e possono partecipare, perché per la prima volta Misilmeri porta avanti l’importanza del kaki come simbolo di pace e non solo come frutto.

Lungo le vie del centro cittadino infatti tutte le scolaresche coinvolte porteranno il significato di pace e legalità attraverso un corteo che culminerà in piazza comitato.

Kaki fest 2010 ha coinvolto le scuole nella precedenti settimane facendo conoscere la storia del frutto e dei personaggi storici che vi ruotano attorno attraverso delle rappresentazioni di marionette e la piantumazione degli alberelli nelle scuole.

Adesso esce fuori dalle aule per diventare uno spazio espressivo totale, un progetto in continua evoluzione, perché permette a tutti di partecipare con il proprio contributo, con ogni formula espressiva e con la propria libertà.

La cristallizzazione dell’idea di pace, a volte solo confinata al”rifiuto della guerra” e mai a delle più ampie prospettive, troverebbe così un nuovo sviluppo e un nuovo senso: tutti potranno essere portatori di questa nuovo modo di leggere la realtà in questa terra che ancora oggi si macchia di illegalità e brutalità.

È un invito a farsi portavoce di legalità escludendo totalmente ogni segno di disumanità e prevaricazione, attraverso il simbolo della pace per eccellenza: l’albero del kaki.

Riproporre e edificare una nuova immagine di quest’albero investito di tale significato è il compito dei ragazzi impegnati in quest’evento.

Tutti i cittadini sono invitati a stendere un panno, grande o piccolo che sia nei loro balconi.

Vi aspettiamo in tantissimi..

Amanda Raccuglia e Rosalba Brigantino – Progetto grafico a cura di Francesco Affronti

6 Risposte

  1. Interessante iniziativa,complimenti ai promotori.Bravi!!!

  2. Scusate, ma da quando l’albero del kaki è simbolo di pace? Questa non la sapevo.

  3. A parte le origini storiche, considerato tale perchè, dopo il borbardamento di nagasaki 1945 sopravvissero solo alberi di kaki, vi ricordo che alla marcia della pace Perugia/Assisi ott.2007, il kaki di Misilmeri col suo particolare aspetto, è stato ritenuto dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, opportuno e simbolico, e in quell’occasione distribuito gratuitamente a tutti i partecipanti. Buon kaki Fest!

  4. Ottima idea,almeno misilmeri va riconosciuta x la sua agricoltura e x i buoni frutti che ci sono…complimenti amanda

  5. Grazie per il chiarimento Antonella!!!

  6. Ma dove lo pianteranno questo albero, in piazza? E poi i kaki cu si cogghe?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: