• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,741,503 visitatori

In fiamme una stalla in contrada Masseria D’Amari

Intorno alle 17:30 è divampato un incendio, di una stalla in legno artigianale nella contrada Masseria D’Amari, nel territorio del Comune di Misilmeri in Provincia di Palermo.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Misilmeri, che hanno tempestivamente avvisato i vigili del fuoco di Palermo che si sono recati sul posto dell’accaduto. Nel frattempo i militari dell’Arma e volontari hanno tentato di contenere le fiamme che hanno interessato l’intera stalla, distruggendola completamente e causando la morte di sei pecore.

Nel corso delle indagini condotte dai carabinieri in collaborazione ai vigili del fuoco che hanno spento le fiamme, le fiamme si sarebbero originate dal mal funzionamento di un generatore di corrente alimentato a gasolio.

Nessun ferito. I danni ammontano a circa 1.000,00 Euro.

Gli auguri del dirigente Granata

A nome mio e di tutti gli operatori scolastici, esprimo sentiti auguri di un sereno e Santo Natale a tutta la cittadinanza misilmerese, che sia, per le vostre famiglie, un giorno sereno in cui possiate godere insieme della pace e della tranquillità che desiderate.

Che la notte di Natale con le sue luci brilli della luce pìù autentica, quella che porta con sè grazia e amore.

Auguri Sinceri di. Buon Natale e di un Felice Anno Nuovo.

Con tanto affetto.

Il  Dirigente Scolastico Vincenzo Granata

Mancano i dissuasori o il senso civico…?

Inviato da P.A.

Sarà installato un altro ripetitore telefonico?!?

Gentile redazione, vi comunico che a Misilmeri, secondo fonti attendibili, è in procinto di essere collocata una nuova antenna per cellulari, addirittura si dice che sia stata fatta già la base in cemento.
La zona dove verrà installata è in contrada Costa di Gelso, un pò prima delle case popolari, lato mercatino, proprio vicinissimo al centro abitato, Quartiere Costa Principe.
Vorrei chiedere al Comune di Misilmeri se ha rilasciato tutte le autorizzazioni, affinchè questi signori installino l’ennesima antenna, che non farà altro che aumentare il numero di morti per tumore a Misilmeri.
Ricordo che devono essere collocati a 500 metri dal centro abitato.
Ma è mai possibile che nessuno vigila su nulla?
Mancava soltanto l’ennesima antenna per cellulari, ora siamo completi.
A qualcuno interessa di monitorare il livello di inquinamento elettromagnetico a cui è sottoposto questo maledettissimo paese?
Invece di tenere sotto controllo i livelli di radiazioni emessi dai ripetitori già esistenti e tutelare la salute dei cittadini, cosa si fa?
Si lascia che altri vengano ad installare altri ripetitori, tanto chissenefrega, i morti non fanno più notizia.
Vi comunico che è stata fatta in queste ore una raccolta di firme per cercare di bloccare l’ennesima nefandezza ai danni della nostra salute.
Personalmente sono uno dei firmatari della petizione.
Spero che tutti i cittadini con un po di buon senso facciano altrettanto, anzi spero che i ripetitori esistenti dentro il centro abitato vengano rimossi con una ordinanza del sig. Sindaco.
I ripetitori devono stare a 500 metri dal centro abitato e devono mantenersi entro certi limiti di emissione.
BASTA CON LE ANTENNE PER CELLULARI, STIAMO MORENDO TUTTI.

Inviato da P.A.

Sopralluogo congiunto a Piano Stoppa

Si è svolto Venerdì scorso, come da programma, il sopralluogo congiunto indetto in occasione dell’incontro avvenuto in data 28/11/2010 presso l’Aula Consiliare, con l’Amministrazione Comunale ed il Direttivo del Comitato Piano Stoppa e Gibilrossa.”Vedi Link”: Patto d’intesa tra Orlando e D’Aì per Piano Stoppa e Gibilrossa

A rappresentare il nostro Sindaco Piero D’Aì, l’Assessore Domenico Di Palermo e Piero Montanelli, il Cons. Marco Giammona, l’Arch. Rita Corsale, il Geom. Piero Sucato e il Sig. Andrea Mangano, per il Comitato “Nuova Alba” Giovanni Orlando, Giacomo Sardisco e Paolo Albanese.

Nel corso del sopralluogo, durato circa 2 ore, sono stati visitati alcuni siti che necessitano la rimozione di materiale inerti giacenti su sede stradale, di cui quello in Via del Fico D’India (ex Via P3) di fronte le strutture sportive del Campo Comunale che, dall’era Commissariale è depositato un cumulo di immondizia e materiali vari, (ex deposito con cassonetti) che impedisce il transito veicolare nella strada e per di più, rende molto indecorosa una piccola Cappella posta all’angolo della stessa via, (tale Cappella, appena sgomberata dagli inerti, sarà oggetto di restauro a cura dal Comitato stesso).

Sempre nella stessa via,  è stato constatato  un altro indecoroso cumulo di inerti, depositato accanto i cassonetti dell’immondizia.

In Via Del Loto (ex Via P8) proprio su sede stradale, uno scavo lungo circa 15 mt., eseguito dalla Protezione Civile, a seguito degli allagamenti avvenuti nel mese di Settembre dello scorso anno, risulta ancora aperto con conseguenze pericolose al traffico veicolare e pedonale.(il sito è stato oggetto di intervista ad alcuni residenti, nel programma “Gocce d’Ambiente” trasmesso su TSE martedì scorso).

Nel corso del sopralluogo, effettuato nel resto del territorio, è  stata evidenziata la necessità di ricolmare le numerose buche presenti nell’asfalto ed in particolare in Via Della Vite (ex Via p9) , Via Del Sommacco (Ex Via P6) e Via del Fico D’India –

Particolare attenzione è stata rivolta per la collocazione in alcuni tratti di guard-rail a protezione dei canali di gronda ed in Via Della Zagara nei pressi del Cimitero Comunale.

A Gibilrossa infine, per constatare l’ennesimo atto vandalico di alcuni malviventi, che per liberarsi di una vettura sicuramente rubata, tagliata a pezzi, hanno scelto come miglior luogo il Belvedere del Convento, riversando il contenuto dello scarrabile nella scarpata, e buttando giù circa 8 Mt di muretto.

A fine lavori, l’Amministrazione preso atto delle problematiche riscontrate si è resa disponibile a breve termine, ma comunque non appena saranno espletate alcune procedure tecniche e burocratiche, a risolvere quanto da noi sollevato.

Inviato da: Giovanni Orlando

Fiera di beneficenza al 2° Circolo Landolina

Il 15 dicembre 2010 nel 2° Circolo V. Landolina si è dato inizio alla FIERA DI BENEFICENZA che ormai come da tradizione effettuiamo ogni anno nella nostra scuola, per sensibilizzare gli alunni al “SAPER DONARE” a chi è più sfortunato di loro e nei tre giorni non porteranno merenda da casa, ma la acquisteranno a scuola. I genitori della scuola dell’infanzia  e quelli della scuola primaria oggi 16 e domani 17 dicembre, sono impegnati a vendere agli alunni e a tutto il personale della scuola diversi tipi di merenda e ad esporre nei tavoli oggetti natalizi vari ad un prezzo modico per dare a tutti la possibilità di poter comprare con poco. I  soldi che i genitori raccoglieranno verranno devoluti prima delle vacanze di natale ad associazioni varie misilmeresi e non.

Cogliamo l’occasione per inviare a tutte le famiglie gli auguri  per un Santo Natale e un Felice Anno Nuovo.

Le funzioni Strumentali: D’Amato Rosalba e Lodovisi Dorotea

Incidente mortale sulla Palermo-Agrigento

Incidente mortale, questa mattina, sulla strada che collega Palermo con Agrigento, all’altezza del bivio per Misilmeri. A rimanere uccisa è stata Rosa Morana, 74 anni, che viaggiava sulla Fiat Panda in compagnia del marito Salvatore Azzara, di un anno più grande, che era alla guida.
Secondo una prima ricostruzione l’auto dei due anziani si sarebbe scontrata con un camion che proveniva dalla direzione opposta. Ancora da chiarire la dinamica dell’incidente, probabilmente a contribuire ci potrebbe essere stato l’asfalto reso viscido dalla pioggia che in queste ore sta cadendo su Palermo e gran parte della provincia.
Nello scontro ad avere la peggio è stata Rosa Morana, morta sul colpo, mentre il marito è stato trasportato all’ospedale Civico, non sarebbe in pericolo di vita.

gds.it – la foto non si riferisce all’incidente descritto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: