• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,739,815 visitatori

Su TGS il Sindaco e i ristoratori Misilmeresi

Oggi Domenica 2 gennaio dalle ore 19 andrà in onda su TGS la replica della trasmissione “Perle di Sicilia”, il programma di Alessandro Matalone sarà incentrato sulla storia,la cultura,i monumenti e le prelibatezze culinarie di Misilmeri. Oltre al Sindaco Piero D’Aì saranno ospiti della trasmissione lo Chef Ciro Pepe del ristorante “La Veranda” e i ristoratori di “Miseria e nobiltà” e de “La Tramontana”. Siamo sicuri che i loro piatti sapranno farci venire l’acquolina in bocca…

Due misilmeresi si spogliano… a fin di bene

La notizia è curiosa e sicuramente merita la nostra attenzione, soprattutto nel rispetto dei maschietti che quotidianamente seguono il nostro sito.

Viviana Borgese e Luana Marchese (nella foto) sono le due splendide ragazze Misilmeresi che  si sono rese protagoniste del calendario 2011 di Feel Rouge, presentato nell’omonimo locale palermitano il 18 Dicembre.

Il calendario nella sera della sua presentazione è andato a ruba, e guardando le immagini non è difficile capire perché. Il fotografo Massimo Barbanera ha scelto alcuni degli scenari più suggestivi della nostra sicilia per immortalare le modelle, scelte attraverso le selezioni estive del volto feel rouge 2011 vinto dalla “nostra” Viviana Borgese.

E’ giusto sottolineare che parte del ricavato dai proventi della vendita del calendario andrà ai disabili mentali della comunità alloggio di via Generale Di Maria, a Palermo. Converrete con noi che queste ragazze hanno proprio fatto bene a spogliarsi…. 😀 Buona visione

Comunicato stampa Feel Rouge

Finalmente arrivano le strisce pedonali!!!

Ieri, percorrendo viale Europa, con grande meraviglia ed apprezzamento ho notato un esempio di civiltà e rispetto nei confronti dei pedoni che, increduli, si sono ritrovati ad attraversare il suddetto asse viario utilizzando le strisce pedonali. A questo punto, incuriosito, ho fatto un giro lungo le vie principali del paese alla ricerca di altri segnali orizzontali rimanendo però deluso e con qualche interrogativo: come mai sono state realizzate, le tanto reclamate strisce, solo all’altezza della caserma dei carabinieri?

Dopo attenta riflessione, ho cercato di darmi delle risposte:
a) forse è il punto di inizio di un circuito cittadino che vedrà, nel volgere di qualche giorno, la realizzazione di apposita segnaletica orizzontale anche davanti le scuole e nei posti di maggiore presenza di pedoni;
b) forse stavolta qualcosa comincia davvero a cambiare;
c) se cambiano i sensi di marcia vuol dire che c’è un progetto organico e di pronta attuazione che vedrà rivoluzionato il sistema viario cittadino;
d) finalmente percorrerò le due vie principali nel pieno rispetto del codice della strada a vantaggio della serenità di automobilisti, pedoni, residenti e commercianti.

Se ho indovinato le risposte al rebus, mi ritengo abbastanza fiducioso nel cambiamento che la nuova amministrazione vuole dare a Misilmeri ed ai misilmeresi. Ma se invece ho toppato, rimarrei molto deluso di scoprire che magari le strisce sono nate da un semplice “FAI DA TE” da parte della sensibilissima Stazione dei Carabinieri, con l’aiuto di qualche volontario che ha prestato la propria opera, per salvaguardare la vita dei pedoni (sopratutto bambini in età scolare) nell’immediata vicinanza della caserma e non da un intervento da parte del Comune di Misilmeri.

Inviato da Paolottox2

Particolare raccolta “porta a porta” dei rifiuti

Questa è la storia di Michele, un giovane Misilmerese che grazie alla sua inventiva riesce quotidianamente a fornire un utilissimo servizio a parte di uno dei quartieri più antichi di  Misilmeri, quello “ra strata n’chiano”, abitato per la maggior parte dei casi da persone anziane. Michele munito di una carriola equipaggiata ad hoc effettua un personalissimo porta a porta per la raccolta dei rifiuti.

Tutto iniziò qualche tempo fa, con la richiesta di un vicino di casa, che dovendo partire per lavoro chiese a Michele di gettare la spazzatura al posto della moglie, da lì in poi una richiesta dietro l’altra, hanno spinto Michele ad industriarsi, dapprima iniziò con diversi viaggi manuali, poi le molteplici richieste lo hanno spinto all’utilizzo di una carriola, che col passare del tempo ha subito diverse variazioni ed innovazioni. Il veicolo infatti è dotato di una barriera di protezione con tanto di ganci per i sacchetti, freni per le due ruote che lo stesso Michele ha provveduto a saldare e due clacson, uno addirittura a batteria, utili per segnalare al quartiere il suo passaggio.

Nel quartiere è molto apprezzato il “lavoro” di Michele che puntuale come un orologio svizzero parte ogni sera alle 19:30, la gente lo ringrazia con qualche mancia che magari utilizzerà per investirli nel  suo mezzo.

L’idea di Michele potrebbe essere presa seriamente in considerazione, laddove si decidesse di effettuare la raccolta dei rifiuti “porta a porta”, per quei quartieri in cui è difficile o in taluni casi impossibile essere raggiunti con i mezzi convenzionali.

A volte basta solo una buona idea, una buona dose di umiltà per rendere un buon servizio a basso costo, la storia di Michele dovrebbe fare riflettere…

Due milioni di visite… Grazie di cuore a tutti i misilmeresi

Misilmeri a Maribor per seguire il Palermo

Buonasera, volevo segnalarvi, se vi fosse sfuggita, un evento piacevolissimo ed emozionante che è successo stasera, durante la partita Maribor-Palermo.

Nel corso di una azione del Palermo in attacco, la telecamera stringe verso la fascia destra della difesa del Maribor, vicino la bandierina del calcio d’angolo, proprio sotto la curva dove erano sistemati i tifosi del Palermo.

Erano ben visibili i tifosi rosanero, particolarmente rumorosi e festanti con degli striscioni che inneggiavano al Palermo.

Ne ho letto uno che diceva “FUSI ROSANERO”.

Ma proprio vicino alla linea del fallo laterale ho notato uno striscione immenso, sarà stato lungo circa 8 metri e largo 1, con una scritta che mi ha messo i brividi, pensando che stiamo parlando dello stadio di Maribor, in Slovenia.

Non volevo credere ai miei occhi, infatti ho aspettato una successiva azione, sempre in quella zona del campo, per rivederlo.

E si, su quello striscione enorme colorato di rosanero c’era scritto MISILMERI a caratteri cubitali, nostri concittadini hanno seguito la squadra del Palermo fino in Slovenia.

Una gioia indescrivibile, vedere il nome della nostra cittadina, alla ribalta questa volta non per un evento piacevole.

Complimenti di vero cuore ai nostri concittadini che hanno avuto questa splendida idea.

FORZA PALERMO e forza MISILMERI.

Inviato da Piero

Estate Misilmerese… lavori in corso

Parlare di Estate Misilmerese sembra paradossale visto che lo snodo cruciale del ferragosto, è ormai alle spalle, ma con un bilancio approvato giorno 13 sarebbe stato oggettivamente difficile pensare il contrario.

Sarà dunque una festa prettamente religiosa ma non dovrebbero mancare anche momenti di spettacolo. Indiscrezioni che filtrano dai corridoi del palazzo comunale raccontano un calendario magro, ma nello stesso tempo molto fitto di eventi.

I commercianti possono sorridere, la notte bianca,abituale appuntamento del Venerdì notte si farà, o almeno così pare, confermato l’appuntamento storico-culturale con la Dimostranza di San Giusto, garantito anche l’intrattenimento dei giovani con il Quartierando, spazio anche ai talenti locali con una serata a loro dedicata.

E  il cantante? Non ci sono fondi per un cantante di alto rango, e probabilmente anche se ci fossero verrebbero impiegati diversamente,  secondo indiscrezioni in nostro possesso lo spettacolo del Lunedì sera, sarà interamente a carico della Provincia di Palermo, sul palco allestito a Piazzale vittime di Nassiriya dovrebbero salire il gruppo degli Sugarfree.

La giovane band siciliana è salita alla ribalta dal 2004 con l’album cleptomania, poi divenuto disco di platino, dallo stesso album verranno lanciati i singoli Cromosoma, Tu sei tutto per me e Briciola di te.

Gli Sugarfree hanno partecipato al Festival di Sanremo 2006, nella categoria Gruppi, con Solo lei mi dà. Nell’estate 2006 la band ha partecipato al Festivalbar con la canzone Inossidabile. Nel gennaio 2008 è uscito il singolo Scusa ma ti chiamo amore, brano che fa parte della colonna sonora dell’omonimo film di Federico Moccia, Il 22 gennaio 2010 è uscito il singolo “Scusa ma ti voglio sposare.”

In simbiosi, è il nome del tour che sta portando gli Sugarfree in giro per le piazze d’italia, e a quanto sembra anche nella nostra, vi ricordiamo infatti che quelle che vi abbiamo fornito non sono notizie ufficiali ma indiscrezioni!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: