• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,739,815 visitatori

In piazza per bloccare l’installazione del ripetitore

La cittadinanza Misilmerese è  invitata a partecipare all’incontro avente ad oggetto l’installazione di un nuovo ripetitore per telefoni cellulare che dovrebbe essere installato nel centro abitato.

A seguito della problematica sollevata precedentemente anche dalla pagine di Misilmeri Blog è stata indetta una riunione  Lunedì 3 Gennaio in Piazza Comitato a partire dalle ore  09:00, all’incontro sarà presente il Sindaco di Misilmeri Piero D’Aì.

Abbonamenti autobus studenti a pagamento!!! Perchè?

Salve a tutti, non ho scritto tanto su questo Blog, ma vi seguo con attenzione. Anche se nell’ultimo periodo mi sono permesso di commentare insieme ad altri avvenimenti sportivi che si sono svolti a Misilmeri.
Allora mi sono chiesto perchè non usufruire di questo meraviglioso servizio per dar vita ad un dibattito aperto sulle cose che secondo me non vanno nel nostro paese.
Ci sarebbe da riempire intere pagine per dire le cose che non vanno e quelle che sono accettabili: vedi situazione dei rifiuti, dell’acqua, pulizia dell’ambiente, verde pubblico, vivibilità, senso civico etc.
Per ultimo, anche se non meno importate, una cosa veramente indecente, ahinoi, pur avendo acquistato il comune i locali per impiantare una scuola superiore, per ignoti motivi non  sono stati attivati i corsi.
Capite bene, quindi, che i nostri figli sono costretti a viaggiare tra Misilmeri e Palermo o Bagheria, e noi genitori a sopportare enormi sacrifici, economici. Allora il comune prova ad aiutare economicamente le famiglie garantendo un abbonamento mensile per i trasporti che, non si sa per qual ragione, adesso si dovrà pagare. Queste sono le notizie che alcuni  studenti  hanno riportato dagli avvisi letti sugli autobus. Quindi adesso mi chiedo, e molti genitori si staranno chiedendo, è veritiera questa notizia e se sì… perchè????

Inviato da Gino Sarmentino

Passeggiando per Portella di Mare…

Vi scrivo per raccontarvi di un pomeriggio, di qualche settimana fa, quando ho deciso, io abitante di Portella di Mare, di uscire con il mio bambino a fare una passeggiata con tanto di passeggino per le strade della “dimenticata Portella”.
Con entusiamo, complice un sole tiepido, ho cominciato a percorrere la Via Nazionale insieme al mio piccolino.
Sin da subito mi sono accorto che… il marciapiede… si il marciapiede… non c´era!… Si cara Redazione, noi a Portella di Mare, su lunghi tratti di via Nazionale, non abbiamo neanche il marciapiede, e lì dove c´è è  impraticabile, vuoi per l´incuria (buche, dislivelli ecc.) vuoi per la  “civiltà” di chi vi parcheggia sopra. Non mi sono scoraggiato… ho pensato adesso attraverso e magari dall´altro lato… si… ma su quali strisce pedonali attraverso??, ovviamente a Portella di Mare non esistono neanche quelle, così come non c´è segnaletica orizzontale, semafori pedonali in prossimità delle scuole ecc.  Potrei dilungarmi ancora a descrivere tutto quello che penso e che anche voi conosciate, ma non lo farò, non voglio annoiarvi.
Solo mi viene in mente, che nel periodo delle elezioni, l´attuale sindaco ha fatto una bella passeggiata a Portella distribuendo volantini… Chissà se si è  accorto di quanto siamo messi bene!!! Intanto vi invito a fare una passeggiata con me e il mio piccolino… quando volete, magari armati di macchina  fotografica, per immortalare lo “splendore” di Portella Di Mare.
Saluti  Gianni Saladino

Un lettore e la questione morale sul lavoro: “I dipendenti pubblici”

Pur non essendo molto avvezzo all’utilizzo dei mezzi informatici, mi sono convinto di rendervi partecipe della mia indignazione, utilizzando questo sito che ormai, volente o nolente, è entrato con tutti i crismi nel tessuto sociale della nostra Misilmeri.

La mia voglia di denunciare ciò che non mi va a genio in questo caso è pari solo alla possibilità di risultarvi banale.

Voglio parlarvi dei dipendenti pubblici, argomento inflazionato, me ne rendo conto, ma per me di assoluta centralità. L’incipit è giusto dedicarlo con un sommo ringraziamento a tutti coloro che con grande senso di responsabilità e con un’inappuntabile cultura del lavoro svolgono al meglio le loro mansioni,contribuendo in maniera decisiva, al corretto funzionamento della macchina comunale.

Detto questo voglio rivolgermi a tutti gli altri, a tutti coloro che non ottemperano alle loro mansioni, vuoi per incompetenza, vuoi per negligenza, mi rode non sapete quanto accompagnare mio figlio a scuola e trovare di tutto e di più davanti la stessa e magari all’interno il bidello comodamente seduto sulla sua poltrona.

Ma c’è una categoria addirittura peggiore delle precedenti: sono tutti coloro che utilizzano il loro ruolo come un’arma, fanno sembrare anche il più banale dei servizi un favore, un qualcosa per il quale dovresti ringraziarli, per non parlare dei dipendenti politicizzati, anche se a dire il vero quest’ultima categorie appare meno accentuata rispetto alla precedente gestione. Oggi noto solo tanta strafottenza ed altrettanta poca voglia di fare, io non so se questi Signori si rendono conto del danno che fanno al mio paese, e dico mio perché spesso non è il loro.

Ribadendo i ringraziamenti a chi svolge al meglio il lavoro per il quale sono pagati, vorrei far capire a tutti gli altri che dovrebbero provare vergogna per quello che fanno e quello che non fanno.

Inviato da:Tecnico

Via Madonna del Carmelo o “via Inferno”?

Ci sono arrivate decine di segnalazione da parte dei nostri lettori che ci invitavano a fare una visita in Via Madonna del Carmelo.

Ecco una di queste e-mail: Buonasera a tutti, spesso per evitare il traffico di viale Europa percorro non con pochi rischi di danni per l’autovettura la via Madonna del Carmelo, la parallela di via Pellingra, quella che porta alle scuole di Contrada Rigano. Questa strada è piena di buche e con tratti, addirittura, non percorribili a causa di avvallamenti e voragini pericolissime. Ancor di più quando piove e queste vengono coperte dall’acqua e non si riesce a capire la loro profondità. Chiederei  all’amministrazione comunale di fare un controllo e verificare di persona in che stato si trova questa strada, anche perchè è diventato un’arteria principale del nostro paese. Invito Misilmeri Blog a recarsi sul posto e prendere visione della situazione.

Infatti, le condizioni di questa strada sono veramente infernali: restringimenti di carreggiata, in un punto pericolo, dovuto alle presenza di canneti; buche, oltre a quelle di cui si parlava in precedenza, anche davanti la Scuola Landolina; mini discarica con periodico incendio accanto ad una cabina Enel. Chiediamo a chi di competenza di intervenire nel più breve tempo possibile. Pubblichiamo alcune foto per rendervi conto dello stato di fatto… della via Inferno.

Finalmente arrivano le strisce pedonali!!!

Ieri, percorrendo viale Europa, con grande meraviglia ed apprezzamento ho notato un esempio di civiltà e rispetto nei confronti dei pedoni che, increduli, si sono ritrovati ad attraversare il suddetto asse viario utilizzando le strisce pedonali. A questo punto, incuriosito, ho fatto un giro lungo le vie principali del paese alla ricerca di altri segnali orizzontali rimanendo però deluso e con qualche interrogativo: come mai sono state realizzate, le tanto reclamate strisce, solo all’altezza della caserma dei carabinieri?

Dopo attenta riflessione, ho cercato di darmi delle risposte:
a) forse è il punto di inizio di un circuito cittadino che vedrà, nel volgere di qualche giorno, la realizzazione di apposita segnaletica orizzontale anche davanti le scuole e nei posti di maggiore presenza di pedoni;
b) forse stavolta qualcosa comincia davvero a cambiare;
c) se cambiano i sensi di marcia vuol dire che c’è un progetto organico e di pronta attuazione che vedrà rivoluzionato il sistema viario cittadino;
d) finalmente percorrerò le due vie principali nel pieno rispetto del codice della strada a vantaggio della serenità di automobilisti, pedoni, residenti e commercianti.

Se ho indovinato le risposte al rebus, mi ritengo abbastanza fiducioso nel cambiamento che la nuova amministrazione vuole dare a Misilmeri ed ai misilmeresi. Ma se invece ho toppato, rimarrei molto deluso di scoprire che magari le strisce sono nate da un semplice “FAI DA TE” da parte della sensibilissima Stazione dei Carabinieri, con l’aiuto di qualche volontario che ha prestato la propria opera, per salvaguardare la vita dei pedoni (sopratutto bambini in età scolare) nell’immediata vicinanza della caserma e non da un intervento da parte del Comune di Misilmeri.

Inviato da Paolottox2

Contrada Tramontana. Strada impraticabile.

Salve, sono un signore che vive a Misilmeri, vorrei segnalavi una “denuncia”. Spesso percorro la strada che va da Colletti fino alla via Padellaro, in contrada Tramontana. Vorrei precisare che questa non è una strada qualunque ma è una strada IMPRATICABILE. Ogni inverno sorgono, per via dell’acqua, nuove buche che causano vari danni alle macchine. Un tratto di questa strada sta anche franando, sono nate varie crepe, si vede che la strada sta cedendo ma perchè non si provvede a sistemarla? Ho visto che le persone che ci vivono, spesso, provvedono di tasca loro a coprire queste buche acquistando pece o cemento pur di rendere quella strada ” praticabile”. Ma perchè non ci pensa l’amministrazione???

Grazie mille a Misilmeri Blog

Inviato da M.P.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: