• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,756,658 visitatori

Torna il concerto “E nasciu lu bambineddu”

Nell’ambito delle iniziative natalizie promosse dall’Amministrazione comunale, lunedì 3 gennaio 2011 alle ore 21 all’interno della Chiesa Madre di Misilmeri avrà luogo un Concerto di Canti e musiche popolari siciliane del Natale dal titolo “E nascìu lu Bammineddu”. A esibirsi sarà il Laboratorio di etnomusicologia “Aglaia” costituito da 7 giovani artisti e studiosi, coordinati da Giuseppe Giordano, prevalentemente formatisi presso i Corsi di Laurea in Discipline della Musica e Musicologia della Facoltà di Lettere dell’Università di Palermo e presso il Conservatorio di Palermo. Sulla base della considerevole esperienza di studio e di ricerca maturata negli anni sotto la guida dell’etnomusicologo Girolamo Garofalo, docente di Etnomusicologia presso la Facoltà di Lettere di Palermo, nel riproporre il folklore musicale siciliano il Laboratorio intende restituirne pienamente la ricchezza e il valore estetico, ancora oggi attuali, nella massima aderenza allo stile della tradizione autentica e senza incorrere nelle falsificazioni, nelle banalizzazioni e nelle inutili “modernizzazioni” cui troppo spesso il canto popolare risulta sottoposto al giorno d’oggi.

Coerentemente con i propri intenti, il Laboratorio “Aglaia”, infatti, si è sempre esibito esclusivamente in contesti di particolare prestigio, sia in Italia che all’estero, con l’intento di far conoscere e apprezzare l’autentica tradizione musicale della nostra Isola.

Zampogna, friscalettu, violino, fisarmonica, tamburelli e altri strumenti della tradizione siciliana accompagneranno ninnaredde e novene in dialetto raccolte in diverse località siciliane, rievocando all’ascolto antiche atmosfere musicali (in allegato programma del concerto)

Stante la collaborazione con esperti etnomusicologi dell’Università di Palermo, il concerto sarà preceduto da una breve introduzione all’ascolto a cura di un etnomusicologo, che illustrerà i tratti più emblematici della tradizione natalizia del Natale in Sicilia.

Un percorso fotografico, con immagini della tradizione musicale siciliana, meglio favorirà l’ascolto e l’immedesimazione del pubblico nel contesto musicale.

Vi aspettiamo numerosi. Giuseppe Giordano

Locandina e programma

 

Annunci

San Giusto: la festa liturgica, il triduo nelle parrocchie

[rockyou id=142601335&w=500&h=375]

Si è conclusa ieri sera con la Santa Messa delle ore 19,00 al Cuore Immacolato di Maria e i Vespri in Chiesa Madre, la bella esperienza del Triduo in onore di San Giusto, svoltosi per volere di tutti i parroci presso le parrocchie con la presenza delle reliquie del nostro santo Patrono. Questa esperienza si ripete per la seconda volta, la prima fu nel 2000 in occasione del Giubileo. Il Triduo è iniziato mercoledì 26 agosto. La Prima comunità ad accogliere le sante reliquie è stata la parrocchia San Francesco, poi quella di San Gaetano e in fine la Parrocchia Cuore Immacolato di Maria. A rendere possibile il giro delle reliquie di San Giusto per le quattro parrocchie, è stato l’impegno delle confraternite misilmeresi che coinvolte dai parroci hanno portato con devozione le reliquie da una parrocchia all’altra. Durante la notte bianca in molti hanno visitato le reliquie del nostro San Giusto solennemente esposte alla Chiesa Nuova, e in molti si sono soffermati per la preghiera.

Guarda la Galleria foto

Consegnati i lavori di restauro della Via Crucis della Chiesa Madre

18062009(004)Stamattina alla presenza dell’arciprete don Giuseppe Sunseri e del Sindaco Salvatore Badami e del consiglierie provinciale di Misilmeri e di alcuni cittadini, il presidente della provincia Giovanni Avanti ha inaugurato l’apertura del cantiere per il restauro della Via Crucis, all’interno della chiesa Madre. I lavori di restauro sono stati affidati alla ditta Bertolino di Palermo. Questa via crucis ha un’importanza storica molto rilevante, è stata dipinta su tavole di ardesia incastonate nelle pareti della chiesa, ad opera del Pittore palermitano Vito D’anna nel 1767, come risulta da alcuni documenti dell’archivio parrcchiale, un’altra opera del pittore palermitano è la pala d’altare raffigurante l’Immacolata Concezione. Al termine della presentazione si è parlato della rete che offusca la volta della nostra madrice, con la speranza che venga rimossa presto. Il termine dei lavori è previsto per Ottobre 2009.

Inviato da: Antonino Cottone

Le foto della Via Crucis vivente

[rockyou id=135789258&w=500&h=375]

Gospa Maika presenta: Qanat!

qanatLunedì 15 Dicembre ‘2008 alle ore 20.30 presso la Parrocchia San Giovanni Battista “Chiesa Madre” – in Piazza Comitato Misilmeri, si terrà la presentazione del libro “QANAT L’eredità dei Beati Paoli” di cui è autore Luca Simoncini.

L’iniziativa è promossa dall’Associazione Religiosa Culturale “GOSPA MAIKA”. Interverrà l’autore.

Una storia avvincente, articolata tra le spoglie dell’antica Palermo, conduce il lettore in seno a cripte, teatri, musei e catacombe, rivelando le ricchezze storiche di una città, un tempo crocevia del Mediterraneo.

SIETE TUTTI INVITATI

Inviato da: Girolamo Monte

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: