• Visitatori sul Blog

  • Statistiche

    • 2,738,088 visitatori

Su TGS il Sindaco e i ristoratori Misilmeresi

Oggi Domenica 2 gennaio dalle ore 19 andrà in onda su TGS la replica della trasmissione “Perle di Sicilia”, il programma di Alessandro Matalone sarà incentrato sulla storia,la cultura,i monumenti e le prelibatezze culinarie di Misilmeri. Oltre al Sindaco Piero D’Aì saranno ospiti della trasmissione lo Chef Ciro Pepe del ristorante “La Veranda” e i ristoratori di “Miseria e nobiltà” e de “La Tramontana”. Siamo sicuri che i loro piatti sapranno farci venire l’acquolina in bocca…

Boom Boom Fuochi d’artificio in Consiglio Comunale

Fuochi d’artificio dovevano essere e fuochi d’artificio sono stati. Un consiglio comunale incandescente nel quale non sono mancati momenti di criticità anche a telecamere spente.

Il Consiglio, come era prevedibile, inizia con un lungo forbito intervento del consigliere Romano in cui vengono argomentate le motivazioni che hanno spinto l’opposizione a chiedere le dimissioni di un dimesso, ma non dimissionario Gambino, il quale continuando a tenere il basso profilo commenta con un laconico “non mi riconosco nel profilo tracciato dal Consigliere Romano.”

Non tarda ad arrivare il primo scontro veemente che vede protagonisti i Consiglieri Arnone e Falletta; il primo sottolinea come il Partito democratico pur avendo perso le elezioni ad ogni livello tenti di sovvertire l’esito elettorale tenendo una condotta poco lineare, la risposta del Consigliere Falletta non si fa attendere rispedendo al mittente le accuse.

Il Consigliere Giammona ha parole di forte condanna nei confronti di chi ha vandalizzato il castello dell’emiro, mentre il Consigliere Aloisio pone l’accento sull’affissione selvaggia che avviene nel corso principale.

Una comunicazione della corte dei conti diventa il casus belli che porta alla sospensione del Consiglio Comunale per tumulti. Volano parole grosse tra i Consiglieri di maggioranza ed il Sindaco teso a difendere l’amministrazione con la quale dice di voler amministrare per cinque anni. Il Presidente Cimò è costretto a sospendere la seduta per portare i lavori d’aula sui binari corretti.

Dopo la pausa è il Consigliere più anziano Giovanni Aloisio, a fungere da “pompiere”, mentre il Consigliere Falletta dettaglia una serie di Cantieri che dovrebbero partire nei prossimi anni, rivendicandone la paternità politica.

Finite le interrogazioni si passa al punto 4 all’odg Adozione definitiva del Piano Generale del Traffico Urbano, sponsorizzato dall’opposizione ma rinviato alle prossime sedute del Consiglio per apportare delle modifiche relative ai nuovi flussi veicolari, nati con l’inaugurazione del castello dell’emiro e del doppio senso di marcia nel viale principale.

Viene invertito il quinto con il decimo punto all’ordine del giorno, i lavori d’aula continuano, ma il nostro racconto termina qui, rimaniamo come sempre a completa disposizione di tutti coloro che volessero integrare il nostro racconto, e delle documentazioni lette dai Consiglieri Comunali.

Bilancio: Comune non ha sforato il patto di stabilità, niente tagli ai servizi per i cittadini

Il comune di Misilmeri non ha sforato il patto di stabilità nell’anno 2009. Il dato arriva direttamente dal municipio, ed in particolare  dall’ufficio finanziario diretto da Francesca Politi, dopo che il sindaco Piero D’Aì ha avviato nelle scorse settimane  “l’operazione trasparenza” sui conti pubblici comunali. Dunque niente riduzione del 5% dei trasferimenti nazionali già per l’anno in corso e nessun taglio delle indennità di carica del 30% come sanzione prevista per i comuni in rosso dalla finanziaria in via di approvazione alla Camera dei deputati ed al Senato. E’ il sindaco Piero D’Aì a chiarire gli aspetti di una vicenda che rischiava di far registrare mancate entrate per il comune di Misilmeri per circa 2 milioni di euro. “Grazie a quella che ho definito operazione verità sui conti comunali – dice il primo cittadino D’Aì – con la collaborazione degli uffici finanziari abbiamo appurato che le entrate comunali erano in sofferenza a causa del fallimento della società di riscossione Tributi Italia spa. In pratica l’accertamento dell’elusione di Ici e Tarsu non si concretizzava in erogazione al comune – dice il sindaco Piero D’Aì – per via del fallimento della società concessionaria. Nei giorni scorsi – prosegue il sindaco – ho incontrato a Roma il commissario straordinario della Tributi Italia spa, Luca Voglino, nominato dal governo nazionale, che ha consegnato i documenti e gli elenchi che accertano la somma di cui il comune è creditore. Questo atto fa tirare un respiro di sollievo all’intera comunità misilmerese perché non c’è più alcun rischio di riduzione dei servizi a favore dei cittadini. Ora – continua D’Aì – gli uffici hanno riaccertato le entrate ed a breve il Consiglio comunale potrà approvare il rendiconto del bilancio 2009”. Acquisito questo risultato, il sindaco Piero D’Aì lancia un atto di accusa nei confronti del governo regionale reo di avere tagliato del 50% i trasferimenti a favore dei comuni siciliani. “Leggo i dati della finanziaria che sta esaminando l’Ars in questi giorni – dice il sindaco Piero D’Aì – e mi rendo conto di come si vogliano mettere in ginocchio i sindaci siciliani, prevedendo anche un aumento della pressione fiscale a carico dei cittadini. Mi auguro che queste norme non vengano approvate perché farebbero saltare i conti – dice D’Aì – anche in un comune come il nostro. Va combattuta una battaglia contro i tagli voluti dal governo di Raffaele Lombardo affinchè si possano garantire i servizi alle famiglie, agli anziani, agli studenti ed a chi soffre”.

Comunicato stampa Comune di Misilmeri

Sindaco, assessori e 11 consiglieri comunali lasciano l’UDC e aderiscono ai Popolari di Italia Domani

A Misilmeri undici consiglieri comunali assieme al sindaco Piero D’Aì ed a tutti gli assessori lasciano l’Udc aderendo al nuovo partito dei Popolari di Italia Domani. L’annuncio è arrivato nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale. Con un documento i rappresentanti municipali hanno comunicato l’adesione al movimento che ha come leader Saverio Romano. “Apprezziamo – dice il sindaco Piero D’Aì – la linea politica tracciata da Saverio Romano e ci riconosciamo nel nuovo soggetto che vuole catalizzare il consenso dei cattolici all’interno dell’area di centrodestra. Ci schieriamo con Saverio Romano perché apprezziamo la prospettiva che ci ha indicato e nella consapevolezza che si apre una fase nuova per l’impegno politico di ciascuno di noi. Credo che da Misilmeri, dove il nostro leader Romano mi onora della sua presenza in Giunta – continua il sindaco D’Aì – sia venuto un segnale importante per la costruzione del nuovo soggetto politico. Ora ci dobbiamo ritenere tutti impegnati per far crescere il movimento”. In seno all’aula municipale i gruppi consiliari mantengono le denominazioni delle formazioni schierate alle elezioni del 30 e 31 maggio scorso. I rappresentanti dei Popolari di Italia Domani, infatti, si trovano pure nei gruppi della “lista Per Voi” e della “lista Schimmenti”.

Comunicato stampa Comune di Misilmeri

I sindacati: No all’aumento della Tarsu al comune di Misilmeri

Nei giorni scorsi le segreterie provinciali e locali di Cgil Cisl e Uil hanno incontrato,  a seguito di propria richiesta, l’amministrazione comunale, rappresentata dal v. sindaco e da alcuni dirigenti comunali.

Dopo una lunga e approfondita discussione è emerso che: l’aumento della Tarsu del 115% per l’anno 2010 e’ stato calcolato in base ad una quantificazione sovrastimata del personale utilizzato nel servizio igiene ambientale e dei mezzi e attrezzature utilizzati; la legge prevede  che il costo dello spazzamento è a carico del comune e che il rimanente costo del servizio, in misura non inferiore al 50% e’ a carico dei cittadini.

Abbiamo, pertanto, chiesto con fermezza all’amministrazione di revocare l’aumento e di ricalcolare la Tarsu a carico dei cittadini in maniera graduale e in base all’effettivo costo del servizio.

Abbiamo rilevato, inoltre, che la determinazione adottata dal sindaco per aumentare la Tarsu è un atto nullo: secondo la vigente normativa il provvedimento è di esclusiva competenza del consiglio comunale (vedi sentenza Cassazione – sezione tributaria – n. 14376/2010).

L’amministrazione comunale accetti le proposte del sindacato, in questo momento di particolare disagio economico per tutte le famiglie di Misilmeri.

Musica e ballo, festa nel quartiere

Per il terzo anno la festa di quartiere ha suscitato grande interesse tra gli appassionati di musica e ballo.

Il palco posto vicino all’ufficio di collocamento era gremito di gente che ha accolto come una vera star il beniamino di casa Mimmo Scirè che ha chiuso la serata.

La serata ha visto la partecipazione di diversi giovani artisti, tra cui si è distinta in maniera particolare la  giovane misilmerese Vanessa Lo Gerfo. Tanti hanno invece cercato di imitare i propri idoli della canzone partenopea.

Il team Seminara Dance sotto la direzione del maestro Toni Seminara ha invece messo in luce tutta la propria accademia di ballo, con esibizioni di vario genere.

Alla serata ha assistito anche il Sindaco Piero D’Aì che si è complimentato con l’organizzatore Raimondo Farinella e con tutti gli artisti che hanno preso parte all’evento, al Sindaco D’Aì il regista Giovanni Furnari ha dedicato una bellissima interpretazione della poesia “A livella” del compianto Antonio de Curtis, al secolo Totò.

Un plauso a Raimondo Farinella e a tutti coloro che si sono cimentati nella realizzazione dell’evento, aldilà del fatto che possa piacere o meno la musica napoletana, è da apprezzare l’impegno degli organizzatori che con l’aiuto di diversi sponsor hanno messo in scena uno spettacolo di tutto rispetto regalando a diverse centinaia di persone ore di allegria e spensieratezza.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Paolino Rizzolo presidente del Cda di Metropoli Est

MISILMERI – Nuovi vertici al consorzio “Metropoli Est”, l’agenzia di sviluppo locale di cui fa parte il comune di Misilmeri assieme a 12 municipi del palermitano. Stamani sono stati eletti i nuovi  consiglieri di amministrazione: Paolo Rizzolo, Giuseppe Sanfilippo e Salvatore Camilleri. A guidare l’assemblea dei soci di “Metropoli Est”saranno, invece, il sindaco di Godrano, Matteo Cannella (presidente) e il sindaco di Villafrati, Giuseppe Scalzo (vice presidente). Sulle nomine in seno al Cda, il sindaco di Misilmeri, Piero D’Aì, si dice “soddisfatto per la scelta dei nuovi amministratori. Sarà il misilmerese Paolo Rizzolo – anticipa il sindaco D’Aì – il nuovo presidente del Consiglio di Amministrazione di “Metropoli Est”. Questa scelta – continua D’Aì – fa onore all’intera comunità locale di Misilmeri. Sono certo – aggiunge il primo cittadino – che le politiche di coesione territoriale si svilupperanno al meglio per sfruttare le opportunità che derivano dall’utilizzo dei fondi comunitari. Abbiamo davanti un’occasione importante con la programmazione 2007-2013 che ci vede protagonisti, come territorio del palermitano, per il finanziamento di progetti come il Pisu-Pist.

A Paolo Rizzolo ed agli altri neo amministratori – prosegue D’Aì – auguro buon lavoro”.
Il consorzio “Metropoli Est” è costituito dai Comuni di Misilmeri, Altavilla Milicia, Bagheria, Baucina, Casteldaccia, Ciminna,Ficarazzi, Marineo, Santa Flavia, Trabia, Ventimigliadi Sicilia, e Villabate. “Un territorio così vasto e diversificato che supera i 180 mila abitanti – riprende il sindaco di Misilmeri, Piero D’Aì – ha nel consorzio “Metropoli Est” il sistema che coordina i processi di sviluppo locale. Il nuovo Cda lavorerà affinchè l’attività del consorzio sia indirizzata al sostegno delle imprese per creare condizioni di sviluppo sociale, economico ed occupazionale e, in
generale, di miglioramento della qualità della vita”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: